• Redazione

Milan/Conti si rompe il crociato: 6 mesi fermo



MILANO. Proprio quando sembrava aver trovato l’assetto tattico ideale, il Milan ha perso Andrea Conti. L’esterno classe ’94 si è rotto il legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro ed i tempi di recupero sono stimati in sei mesi. Appena smaltita la distorsione alla caviglia rimediata nello sfortunato esordio in Nazionale, in mattinata Conti è incappato in un fatale contrasto con un compagno di squadra nella partitella di allenamento per i giocatori non impegnati giovedì in Europa League.

Le smorfie di dolore sono bastate a mettere in apprensione Montella e la società. Nel giro di poche ore gli esami hanno confermato la peggiore delle ipotesi, rovinando il clima di entusiasmo dopo il 5-1 rifilato all’Austria Vienna. Stamani Conti si sottoporrà a un intervento chirurgico artroscopico di ricostruzione del legamento, effettuato dalla equipe del prof. Herbert Schonhuber, specialista che ha rimesso in piedi numerosi sportivi, fra cui un altro milanista, Riccardo Montolivo, per un infortunio praticamente identico un anno fa, superato nei sei mesi canonici previsti in questi casi.

L’Inter ha fatto a Conti un in bocca al lupo, augurandosi di ritrovarlo in campo per il derby di ritorno del 4 marzo.

Il difensore spera in un recupero più rapido, anche perché in estate ci sono i Mondiali e da giugno è entrato nel giro azzurro dopo l’exploit con l’Atalanta. Dal debutto in Serie A, Conti ha segnato 10 gol e servito sei assist e anche per questo il Milan in estate ha investito su di lui circa 25 milioni di euro: il piano era piazzare lui a destra e Rodriguez a sinistra nella linea mediana davanti alla difesa a tre. Ora che la svolta tattica stava decollando, Montella dovrà trovare un’alternativa, a partire da domani con l’Udinese.


ITALIAN LANGUAGE DAILY NEWSPAPER

PUBLISHED BY GRUPPO EDITORIALE OGGI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Tutti i diritti riservati @ GRUPPO EDITORIALE OGGI e A SOAKING MEDIA