MLS , che sorpresa questo MANCOSU


VITTORIE A SORPRESA NELL’ANDATA DEI PLAYOFF: GOL DELL’ATTACCANTE SARDO


NEW YORK. Sorprendente epilogo del turno di andata delle semifinali di Conference nella MLS. Le squadre meglio classificate nella stagione regolare, che hanno il diritto di disputare l’incontro di ritorno sul proprio terreno, dovranno tutte rimontare. La firma italiana c’è soprat- tutto in Montreal-Red Bulls. Dopo aver abbattuto l’aquila di DC United, Matteo Mancosu ha preso il toro per le corna. Nell’andata della semifinale di Eastern Conference i Montreal Impact hanno battuto 1-0 i New York Red Bulls allo Stade Saputo grazie a supergol dell’attaccante sardo. L’italiano, in prestito dal Bologna, ha confermato il suo momento d’oro siglando il gol decisivo, sfruttando un assist di Donadel, con una rete sotto la traversa dopo la doppietta che ha schiantato i DC United nello Knockout Game. Mancosu, titolare ormai da diverse settimane al posto di Drogba (per infortunio dell’ivoriano che per scelta tecnica di coach Biello) ha fatto parlare nuovamente il campo e in pochi mesi è già entrato nel cuore dei tifosi del Quebec che in lui rivedono le gesta Marco Di Vaio. Nel finale espulso Damari per un brutto intervento a centrocampo. Non c’è stato il tanto atteso derby italiano al BMO Place di Toronto per via dell’infortunio al polpaccio di Andrea Pirlo, ma lo spettacolo non è mancato. Sorride Gio- vinco che, pur senza segnare, ha visto il suo Toronto FC battere 2-0 il NYCFC nell’andata della semifinale di Eastern Conference, con due reti nel finale. L’assenza di Pirlo, annunciata solo a pochi minuti dall’inizio del match, ha deluso i tanti tifosi italiani pronti a fare nottata per seguire una partita importante anche per l’orgoglio nazionale, ma emozioni ed intensità non sono mancate nella sfida di Toronto. Nel primo tempo, giocato a un ritmo alto ma con troppi contrasti in mezzo al campo - e un rosso mancato a Villa -, l’unica vera occasione capita a Giovinco che solo davanti al portiere pasticcia e non infila la porta. Nella ripresa è salito in cattedra Bradley in mezzo al campo: l’ex Chievo e Roma ha vinto tutti i contrasti, dettato i tempi e suonato la carica finale che ha il suo primo campanello nella traversa di Moor. La svolta però arriva solo negli ultimi minuti con le due reti che decidono la partita. A creare scompiglio è l’ingresso in campo di Ricketts per Osorio. L’attaccante canadese entra in entrambe le azioni da gol, prima sbagliando il tap- in vincente che però libera Altidore per l’1-0, e poi realizzando il raddoppio che inguaia la squadra di Vieira. Il tecnico francese allo Yankee Stadium avrà bisogno di un’impresa per ribaltare lo 0-2. Da una delle semifinali di Western Conference è arrivato il risultato forse più sorprendente, quello del trionfo di Seattle (3-0) su Dallas. Se la vittoria di Lodeiro e compagni al CenturyLink Field era stata pronosticata e auspicata da molti, ha lasciato un po’ tutti a bocca aperta il modo con cui è arrivata, con tre reti in sette minuti a inizio ripresa a legittimare un primo tempo ricco di occasioni, con due salvataggi sulla linea della difesa texana, ma senza gol. I risultati: Montreal-Red Bulls 1-0 (Man- cosu), LA Galaxy-Collorado (1-0) (Giovani dos Santos), Toronto-New York City 2-0 (Altidore, Ricketts), Seattle- Dallas 3-0 (Valdez, Lodeiro, Lodeiro). Le gare di ritorno si giocheranno domenica 6 novembre.


ITALIAN LANGUAGE DAILY NEWSPAPER

PUBLISHED BY GRUPPO EDITORIALE OGGI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Tutti i diritti riservati @ GRUPPO EDITORIALE OGGI e A SOAKING MEDIA