Modi esalta la forte crescita indiana


INDIA/IL PRIMO MINISTRO HA ISSATO LA BANDIERA NAZIONALE PER IL 70o ANNIVERSARIO DELL’INDIPENDENZA


NEW DELHI. Il primo ministro india- no Narendra Modi ha sostenuto ieri a New Delhi che efficienza e visione del futuro sono le linee guida del suo go- verno che "opera per il progresso di tutti gli indiani".

Nel tradizionale discorso pronun- ciato nel Red Fort (Forte rosso) in oc- casione del 70o anniversario dell'Indi- pendenza nazionale, il primo ministro ha insistito che nei due anni trascorsi il suo impegno è stato quello di "sem- plificare l'attività amministrativa ed economica per spingere la crescita del Paese"."Abbiamo reso più semplice le pro- cedure per gli investimenti esteri - ha ancora detto - e ci siamo adoperati per tenere ferma l'inflazione e per impedire un rincaro del cibo di base della nostra popolazione più povera". Ricordando quindi che l'India è la maggiore economia del mondo in ter- mini di crescita del Prodotto interno lordo (Pil), il primo ministro ha indica- to che "resteremo importanti e capaci di guidare l'economia globale soltanto se adotteremo gli standard globali. E negli ultimi tempi - ha quindi sottoline- ato - dovete aver visto come le agen- zie di rating hanno apprezzato la sem- plificazione del nostro business". Alludendo poi - senza citarle espli- citamente - alle tensioni in Kashmir ed in alcuni Stati nord-orientali, Modi ha assicurato che "l'unità nella diversità è la nostra grande forza. Non c'è posto per la violenza e le atrocità nel Paese. E non tollereremo terrorismo e maoi- smo". Rivolgendosi quindi ai giovani che hanno scelto le armi, li ha incoraggiati ad unirsi con entusiasmo alla costru- zione di un’India forte. Si apprende intanto che un coman- dante della Forza centrale della riser- va di polizia (Crpf) indiana è morto ieri per le ferite riportate in uno scontro a fuoco con un commando di militanti nel Nowhatta Chowk di Srinagar, capitale dello Stato indiano di Jammu & Kash- mir. Lo riferisce la tv India Today. Il bilancio dell'attacco, avvenuto proprio nel giorno in cui l'India festeg- gia il 70mo anniversario della sua indi- pendenza, è di un morto e sei feriti fra le forze dell'ordine e due militanti fra gli attaccanti. In gran parte del Kashmir è in vigo- re da trentasette giorni un coprifuoco istituito a causa di ininterrotte prote- ste e manifestazioni seguite all'uccisio- ne di Burhan Wani, un giovane coman- dante del gruppo clandestino Hizbul Nujaheddim. Il bilancio di questi disordini è di al- meno 56 morti ed oltre 6.000 feriti. Nella foto grande: bambini di una scuola indiana partecipano a una funzione ieri al Red Fort di New Delhi dove il primo ministro Narendra Modi ha issato la bandiera nazionale in occasione del 70o anniver- sario dell’Indipendenza del- l’India. A sinistra, il primo ministro Narendra Modi durante il tradizionale discorso alla Nazione. (Foto Ansa)


Post recenti

Mostra tutti