Molinari , sfida al top



GOLF, US OPEN/A LONG ISLAND L’AZZURRO INIZIA CONTRO FLEETWOOD E NOREN

SOUTHAMPTON (New York). Sorteggio da brividi per la 118/a edizione dello US Open di golf, in scena da oggi a domenica a Southampton (Long Island). Che nei primi due giorni di gare vedrà giocare l’uno al fianco dell’altro Dustin Johnson (n.1 mondiale), Justin Thomas (n.2) e Tiger Woods. Tre straordinari campioni si sfideranno nel secondo major stagionale in uno scontro che s’annuncia stellare. Ma non sarà certo l’unico duello super da seguire. Affascinante la sfida tutta spagnola che metterà di fronte Jon Rahm, Sergio Garcia e Rafa Cabrera Bello. Ma anche quella che vedrà impegnati Francesco Molinari (unico azzurro in gara), Tommy Fleetwood e Alex Noren, per un remake del BMW PGA Championship vinto dal piemontese. Straordinario poi il match tra Rory McIlroy, Jordan Spieth e Phil Mickelson. Oltre a quello tra gli inglesi Tyrrell Hatton, Ian Poulter e Danny Willett. Da tenere d’occhio anche il big match tra Bubba Watson, Jason Day e Brooks Koepka (campione in carica). I migliori giocatori al mondo di golf si sfidano quindi sul percorso dello Shinnecock Hills GC non mancherà davvero nessuno. Tantissimi i giocatori pronti ad aggiudicarsi un torneo arrivato alla 118a edizione, con Brooks Koepka che proverà a bissare il successo dello scorso anno. Tra i favoriti al titolo pure Justin Rose, Jordan Spieth, Jon Rahm, Rory McIlroy, Rickie Fowler, Jason Day e Hideki Matsuyama: sul green ci sarà tutta la Top 10 mondiale del golf, senza dimenticare Paul Casey, Tommy Fleetwood, Patrick Reed (campione Masters), Marc Leishman, Sergio Garcia, Alex Noren, Henrik Stenson, Bubba Watson e Francesco Molinari che allo US Open, dopo aver trionfato nel BMW PGA Championship e rimediato un secondo posto all’Open d’Italia (primi due appuntamenti delle Rolex Series European Tour), proverà a inseguire il primo successo in un major per entrare definitivamente tra i big mondiali. Chicco è stato eletto “golfista del mese” di maggio dall’European Tour. Un plebiscito ha decretato la nomina dell’azzurro, che s’è aggiudicato l’importante riconoscimento con il 62% dei voti, la percentuale più alta di quest’anno. Il piemontese ha superato la concorrenza dello spagnolo Adrian Otaegui, che ha ottenuto il 18% delle preferenze. L’impresa di Wentworth, dove Molinari ha sconfitto Rory McIlroy (ex numero 1 al mondo), è entrata nella leggenda. Il protagonista più atteso, neanche a dirlo, sarà Tiger Woods. La leggenda california- na, che tornerà a giocare lo US Open tre anni dopo la sua ultima apparizione a Chambers Bay (e che soggiornerà sul suo yacht da 20 milioni di dollari), vuole il poker dopo successi 2000, 2002 e 2008, che gli permetterebbe di raggiungere Willie Anderson, Bobby Jones, Ben Hogan e Jack Nicklaus, che con 4 vittorie a testa detengono il record di trionfi nel torneo. Nel field stellare, pure Phil Mickelson, Ernie Els e Jim Furyk (capitano della selezione statunitense alla prossima Ryder Cup francese, 28-30 settembre), Tyrrell Hatton, Martin Kaymer, Webb Simpson, Bryson DeChambeau, Rafa Cabrera Bello, Ian Poulter e Pat Perez. E’ tutto pronto per la 118esima edizione dello US Open, un torneo che metterà di fronte tutte le star del golf.