Montella: “Sono deluso soltanto dal risultato”



MILANO. "Se rapportiamo tutto al risultato non è andata bene ma io non lo devo fare. Abbiamo creato 15 palle gol, in Serie A è difficile creare di più. Ci è mancata la concretezza davanti ma la squadra ha fatto quello che doveva fare poi nel calcio ci sta che l'avversario crea due occasioni e vinca la gara. Sono soddisfatto della prova, non siamo riusciti a rimettere in sesto la gara ma questi sono dettagli": così Vincenzo Montella commenta la sconfitta del suo Milan con l'Empoli.

"Nei primi venti minuti abbiamo tirato sei volte in porta poi siamo un po' calati - ha aggiunto - Possiamo e dobbiamo fare di più ma la squadra ha fatto delle belle cose, non ho letto le statistiche ma dobbiamo migliorare sotto il profilo della cattiveria. Proteste con l'arbitro? L'arbitro è stato molto bravo, ma in Italia ci sono tante perdite di tempo che fanno calare d'intensità. In Italia è così, all'estero non è così e ci si comporta diversamente. Ma il calcio italiano è questo e non si può pensare di cambiarlo".

"Se Pescara e Empoli hanno compromesso l'obiettivo europeo? Il Milan sta facendo un campionato in linea con le aspettative, la corsa all'Europa credo si deciderà all'ultima giornata - ha concluso - Siamo in linea con questo, non dobbiamo farci fuorviare da questa brutta sconfitta ma essere concentrati al massimo sui prossimi match".

L'allenatore dell'Empoli Giovanni Martusciello, intervistato da Premium Sport, non nasconde la propria soddisfazione per l'impresa, leggi vittoria, sul campo del Milan: "Abbiamo fatto una grande partita, con un grande dispendio di energie fisiche e mentali: ora ci culliamo del grande risultato ottenuto contro una grande squadra, ma da domani ci concentriamo sul prossimo impegno".

Ma invita i suoi a pensare subito alle prossime partite.

"La vittoria del Crotone? Il gioco si fa duro - spiega - sia noi sia loro stiamo lottando per qualcosa di miracoloso: lotteremo fino alla fine, con la speranza di essere noi a gioire al traguardo".

Poi un commenta a una dichiarazione del collega Vincenzo Montella, allenatore del Milan che proprio a Empoli cominciò la carriera calcistica da giocatore.

"Si è lamentato delle nostre perdite di tempo? Ha ragione - ammette Martusciello - la mia squadra in quella circostanza ha un po' esagerato, ma in partite come questa ci vogliono anche un po' di astuzie. E comunque, sono stati dati sette minuti di recupero".


ITALIAN LANGUAGE DAILY NEWSPAPER

PUBLISHED BY GRUPPO EDITORIALE OGGI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Tutti i diritti riservati @ GRUPPO EDITORIALE OGGI e A SOAKING MEDIA