Montella via? “Fake news”



Fiorentina/Commisso respinge le voci di un avvicendamento in panchina

FIRENZE. La fiducia ribadita a Montella nonostante l’inizio di campionato contrassegnato da due sconfitte in altrettante gare e l’orgoglio per essere riuscito a tenere Federico Chiesa: all’indomani della conclusione del mercato Rocco Commisso è parso soddisfatto di questi primi mesi nel calcio italiano al timone della Fiorentina e fiducioso per il futuro. Un futuro che a suo dire avrà sempre Chiesa al centro della squadra.

‘’Al mio arrivo promisi che Chiesa non sarebbe stato il mio Baggio e così è stato - ha ricordato il magnate italo-americano nel corso di una conferenza stampa ieri allo stadio insieme al braccio destro Joe Barone e al ds Daniele Pradè -. Il mio intento è costruire una squadra intorno a Federico non solo per un anno, per lui ho progetti a lungo termine, mi piacerebbe una Fiorentina con giocatori che restassero a lungo’’.

Quindi ha ribadito la fiducia a Montella: ‘’Le voci su un suo addio sono solo fake news, siamo appena all’inizio del nostro percorso, serve tempo’’. Nell’attesa si tiene stretti i 25.700 abbonati (4° club in Italia) e ha definito ‘’fenomenale’’il lavoro di Pradè e Barone per allestire la rosa: una cinquantina di operazioni fra cui l’acquisto di Ribery, un passivo di 5 milioni di euro e un aumento del 21% del monte ingaggi. ‘’La Juve ha 450 milioni di introiti, l’Inter 250, noi purtroppo per il fair play finanziario non possiamo spendere certe cifre pur avendo disponibilità. Obiettivi? Speriamo di non ripetere lo scorso campionato, stiamo lavorando per tornare protagonisti’’. Sullo stadio: ‘’Vorrei costruire uno stadio nuovo, ma appare più facile e semplice intervenire con un restyling del ‘Franchi’, di sicuro vogliamo fare qualcosa che renda orgogliosi i fiorentini”. “In Italia non è facile intervenire sui monumenti, non si possono abbattere come è stato per lo stadio di Wembley e non solo - ha continuato il patron viola -. Per questo ci sono varie opzioni, valuteremo prossimamente. So che la gente vorrebbe un impianto nuovo ma come detto ci sono varie problematiche”.

Ma c’è anche un’altra questione che sta a cuore a Commisso: ‘’Presto andrà ad una riunione in Lega, sono qui per imparare ma penso di poter dare tanto al calcio italiano e aiutarlo a crescere’’.

ITALIAN LANGUAGE DAILY NEWSPAPER

PUBLISHED BY GRUPPO EDITORIALE OGGI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Tutti i diritti riservati @ GRUPPO EDITORIALE OGGI e A SOAKING MEDIA