Motogp, libere Qatar: Miller-Bagnaia, doppietta Ducati

Bene Quartararo e Zarco, Rossi nono. Morbidelli il migliore della FP1



Dopo aver ottenuto il miglior crono (1'53"183) nei test svolti sulla stessa pista, Jack Miller è stato il più veloce anche al termine del venerdì delle libere a Losail, dove domenica partirà la prima gara della stagione 2021. Soprattutto nella FP2, disputata dopo il tramonto, con gomme morbide e temperature decisamente meno elevate rispetto alla FP1 ed in condizioni simili a quelle di gara, la potenza del motore Ducati ha fatto la differenza sul veloce circuito qatariota e con il tempo di 1'53"387 l'australiano ha preceduto di 35 millesimi Francesco Bagnaia, suo compagno nel team ufficiale. Entrambi hanno fatto meglio della pole record di Maverick Vinales nel 2019. Hanno contenuto i distacchi sotto i due centesimi Fabio Quartararo (Yamaha, +0.188) e Johann Zarco (Ducati Pramac, +0.199), seguiti dalla Suzuki di Alex Rins (+0.236) e dalle Yamaha di Vinales (+0.252) e Franco Morbidelli (+0.289).

L'italo-brasiliano del team Petronas era stato il migliore della FP1 in 1'54"921. Nella classifica combinata l'ottavo tempo è di Aleix Espargaro (+0.340), ma lo spagnolo dell'Aprilia era stato a lungo il più veloce della sessione. La top-ten è completata dalla Yamaha di Valentino Rossi (+0.487) e dalla Honda ufficiale di Pol Espargaro (+0.514), caduto senza conseguenze a tempo ormai scaduto. Appena fuori dai primi dieci il campione del mondo Joan Mir (Suzuki). Quindicesimo Enea Bastianini (Ducati), 17/o Luca Marini (Ducati), 20/o Danilo Petrucci (KTM), 22/o Lorenzo Savadori (Aprilia). Ancora assente Marc Marquez, di lui ha parlato Alberto Puig, team manager Honda: "Speriamo di vederlo a Portimao". Marquez tornerà in Qatar nel prossimo fine settimana per fare il richiamo del vaccino, ma non è previsto che raggiunga il circuito di Losail. Il britannico Sam Lowes è stato il migliore della Moto2, seguito da Marco Bezzecchi e dallo statunitense Joe Roberts. Settimo Nicolò Bulega. Nella Moto3 la classifica combinata dei tempi vede il giapponese Kaito Toba (KTM) davanti a tutti, mentre il miglior italiano è Niccolò Antonelli, sesto.