• Redazione

Muraro, oggi la resa dei conti


ROMA/CONSIGLIO STRAORDINARIO SUI RIFIUTI, L’ASSESSORA È “TRANQUILLISSIMA”


ROMA. Sarà resa dei conti, oggi, in Aula Giulio Cesare. Nel cuore del Campido- glio si terrà l’attesissimo consiglio stra- ordinario sui rifiuti che vedrà protagoniste la sindaca Virginia Raggi e l’assesso- re all’Ambiente Paola Muraro.

Quest’ultima, già consulente in Ama, nelle ultime settimane è stata al centro di forti polemiche per i suoi precedenti in- carichi, ma - nonostante le turbolenze - ha incassato la “fiducia” finale del M5S, schierato a sua difesa. L’apertura di un’indagine a suo carico, però, potrebbe cam- biare le carte in tavola. E a testimoniarlo sono le parole del collega di giunta Paolo Berdini (Urbanistica): se fosse indagata è “innegabile” - ha spiegato - che dovrebbe

dimettersi, ad oggi però “il conflitto di interesse non c’è”. Per ora il M5S affina la strategia di difesa (della Muraro) e attacco a coloro che negli ultimi decenni hanno governato Roma, re- sponsabili secondo i pentastellati del caos rifiu- ti in città.

Per Daniele Diaco, pre- sidente della commissione Ambiente, “quello di do- mani è un consiglio contro se stessi (l’opposizione in Campidoglio, ndr), perché sono loro che negli anni di governo a Roma non si

sono mai adoperati per un ciclo virtuoso dei rifiuti. C’è stata un’emergenza creata ad hoc per destabilizzarci e creare la mac- china del fango. Noi siamo a lavoro per una città pulita e per un progetto reale di rifiuti zero. Le loro inefficienze negli anni passati sono evidenti”.

Oggi “ci aspettiamo che Raggi rispon- da puntualmente alle nostre domande”, preannuncia la capogruppo del Pd in Campidoglio Michela Di Biase, firmataria di un’interrogazione alla sindaca in quattro punti.

“Quale ruolo ha avuto l’assessore Muraro prima di assumere l’incarico di giunta rispetto ad Ama - si chiede nel do- cumento depositato già da qualche giorno -. Quali compensi abbia percepito dal- l’azienda. Se abbia avuto incarichi pro- fessionali di qualsivoglia natura con altre azienda pubbliche o private del settore gestione rifiuti. Se esista e quale sia il contenuto del dossier che l’assessore Muraro con linguaggio criptico ha minac- ciato di render pubblico”.

Nel consiglio straordinario, sottolinea Fabrizio Ghera (FdI), “verrà discusso an- che un nostro odg in cui chiediamo alla sindaca Virginia Raggi di ritirare le dele- ghe all’assessore Muraro per evidente

conflitto di interessi”. In seno alla giunta Raggi le sfumature di opinioni sulle vicenda sono tante. “Il conflitto di interesse non c’è, c’è una persona che in un’altra vita era consulente - dice l’assessore Berdini -. Se dovessero indagare la Muraro? Certo, così cambierebbe tutto. Le dimissioni sarebbero un atto dovuto? Sì - risponde incalzato dai cronisti -, mi sembra innegabile: vale per la Muraro e vale pure per il povero Berdini...”.

A suo parere più che per il caso Muraro in sé, “l’imbarazzo sta in questo frullatore. È importante che domani ci sia il consiglio, così domani tutti svuotano i ‘cassonetti”. “Sono assolutamente serena, c’è di peggio nella vita - commenta Muraro - Le parole di Berdini? Chiedete a lui


ITALIAN LANGUAGE DAILY NEWSPAPER

PUBLISHED BY GRUPPO EDITORIALE OGGI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Tutti i diritti riservati @ GRUPPO EDITORIALE OGGI e A SOAKING MEDIA