NAPOLI è milionaria



DIMARO (Trento). Il pressing continua. Ricevuto il si da Mau- ro Icardi, il Napoli si appresta a rilanciare la trattativa con l’Inter. Nel pomeriggio di ieri c’è stato un nuovo incontro, dopo quello di Verona, tra i dirigenti parteno- pei De Laurentiis, Chiavelli e Giuntoli (arrivati in elicottero da Dimaro) con Wanda Nara e gli intermediari Ulisse Savini e Pia- no Letterio.

La proposta è stata riformu- lata, alzando l’asticella dell’offer- ta: 6,5 milioni all’anno per l’ar- gentino, con la possibilità di uti- lizzare i diritti di immagine. De Laurentiis ha anche offerto al- l’attrice argentina di partecipare al prossimo cinepanettone della Filmauro dal titolo “Natale a Lon- dra”. Le condizioni, riferite al te- lefono ad Icardi dalla moglie, sa- rebbero state accettate.

Resta ora da vincere la resi- stenza dell’Inter che ritiene ince- dibile l’attaccante. Il deciso rifiu- to a trattare, arrivato dal ds ne- razzurro Ausilio prima della par- tenza per gli Stati Uniti, era già

stato messo nel conto. De Lau- rentiis, con l’avallo di Maurizio Sarri, avrebbe deciso di puntare tutto sull’attaccante argentino dell’Inter ritenuto l’unico in gra- do non solo di non far rimpian- gere Higuain, ma addirittura di ottenere risultati perfino migliori di quelli del Pipita. Nelle prossi- me ore, il Napoli busserà nuova- mente alla porta dell’Inter per presentare un’offerta molto su- periore ai 42 milioni messi già a disposizione, anche se con scar- si risultati, per convincere la diri- genza nerazzurra. La determinazione di De Lau- rentiis è tale che il presidente del Napoli, sostenuto dallo stesso Icardi che, a questo punto, non vedrebbe l’ora di trasferirsi in maglia azzurra, potrebbe addirit- tura arrivare a mettere sul piatto una cifra notevolissima, fino a 55 milioni.

Barcollerà l’Inter di fronte ad una simile offerta? De Laurentiis e Sarri sperano di sì.

Il Napoli, in ogni caso, è for- temente motivato a rimettere sul mercato tutti i 90 milioni che rice- verà dalla Juventus. De Lauren- tiis ha ribadito ancora una volta ai dirigenti bianconeri che spe- rano sempre di inserire uno o più giocatori a conguaglio parziale, che non intende trattare. I soldi dovranno essere versati in con- tanti, come prevede la clausola rescissoria.

’ingaggio della punta è il problema più importante e va ri- solto in breve tempo. Poi si pen- serà a colmare le lacune del cen- trocampo, con due acquisti, del- la difesa, dove serve un sostitu- to di Maggio destinato alla par- tenza, e in porta, dove è neces- sario trovare una valida alterna- tiva a Reina.

Se l’affare Icardi fallisse, tro- vare un’altra punta sarebbe com- plicato. Morata non vuol saper- ne di lasciare il Real Madrid, pro- prio ora che è tornato alla casa madre. Bacca sarebbe una solu- zione di ripiego ed in ogni caso il Napoli ritiene che il prezzo fissa- to dal Milan - 30 milioni - sia ec- cessivo per un trentenne. Kali-

nic e Dzeko sono di società, la Fiorentina e la Roma, non inten- zionate a lasciarli andare via. Ri- mane Lacazette, ma il Lione non è mai un cliente facile e De Lau- rentiis, già scottato dalle este- nuanti trattative degli anni scor- si per Gonalons, è alle prese con il presidente Aulas per prendere il centrocampista Tolisso, altro pallino di Sarri. Provare a portar via entrambi è un’impresa dav- vero titanica.

I soldi in arrivo da Torino ser- viranno anche per rivedere i con- tratti di giocatori che aspettano un ritocco. È il caso di Insigne, Mertens, Hysaj ed anche di Kou- libaly. Il contatto avuto sabato scorso a Dimaro con l’agente del francese, Bruno Satin non ha sbloccato la situazione. Anzi, ieri il procuratore ha rincarato la dose, dopo le dichiarazioni polemiche di un mese fa. “Non siamo vicini al rinnovo del contratto. Anzi la voglia del giocatore - ha detto Satin - è di andar via perchè i se- gnali della società non motivano il ragazzo a restare”.


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ITALIAN LANGUAGE DAILY NEWSPAPER

PUBLISHED BY GRUPPO EDITORIALE OGGI

Tutti i diritti riservati @ GRUPPO EDITORIALE OGGI e A SOAKING MEDIA