Napoli: il modulo è M2


CHAMPIONS LEAGUE/Col Benfica, domani al San Paolo, Milik-Mertens sinonimo di gol


NAPOLI. La “M2” per battere il Benfica e ipotecare il primo posto nel girone: è con quest’idea che Maurizio Sarri si avvicina alla sfida di domani al San Paolo contro i lusitani. Milik e Mertens è la coppia con cui il Napoli punta alla vittoria per arrivare a 6 punti in classifica e rafforzare il primato nel girone. La coppia d’oro dell’avvio di stagione garantisce velocità, partecipazione alla manovra e, soprattutto, gol. Milik è già a quota sei reti tra campionato ed Eu- ropa e vuole tornare ad esultare dopo dieci giorni; Mertens è entrato nel finale del match contro il Chievo ed è apparso indemoniato, pronto a cercare contro il Benfica il primo gol europeo dell’anno dopo la doppietta al Pescara.

Contro il Chievo, terzo in classifica, Sarri ha dato invece fiducia a Gabbiadini che ha risposto con la prima rete della sua stagione, sbloccandosi e ritrovando il sorriso. Ora il “Gabbia” è sempre più vicino al rinnovo contrattuale che lo legherà al Napoli per cinque stagioni con un sensibile aumento dell’ingaggio: la resistenza alle offerte arrivate in estate da Inghilterra e Germania si traduce nella scommessa del club azzurro che vuole puntare sull’attaccante bergamasco anche per il futuro. L’AGENTE DI GABBIADINI - “Siamo d’accordo su tutto, non dovrebbero esserci problemi. Siamo ai dettagli”. Silvio Pagliari, procuratore di Manolo Gabbiadini, conferma il matrimonio tra il proprio assistito e il Napoli. “Il rinnovo è la dimostrazione che le situazioni stanno cambiando – ha dichiarato a Radio Crc –e c’è la volontà da parte di entrambi di proseguire insieme. Quest’estate abbiamo parlato con più di un club, anche italiano, ma siamo orgogliosi della proposta di De Laurentiis perché le cose stanno andando nel migliore dei modi. Manolo non ha mai accettato di andare via dal club da sconfitto, soprattutto dopo l’addio di Higuain. Vuole essere protagonista in questo Napoli che si batte tra campionato e Champions. Quando giochi in una grande squadra è ovvio avere un’alternzanza”.Al futuro pensa anche Hysaj, il cui rinnovo per cinque stagioni è sempre più vicino. Gabbiadini domani però farà spazio a Milik, che sogna di bissare la doppietta segnata contro la Dinamo Kiev. Se lo aspettano anche i tifosi del San Paolo, nonostante i prezzi alti: al momento sono stati venduti 34.000 biglietti e si prevede che si arrivi a quasi 40.000 spettatori per mercoledì sera. I tifosi non vogliono perdersi la prima serata di Champions dopo tre anni, contro il Benfica che chiude il cerchio sulla cavalcata europea azzurra. Proprio contro i lusitani, nel lontano 2008, infatti, il Napoli tornò in Europa dopo il fallimento e gli anni del calvario in C e BQuell’estate il Napoli giocò l’Intertoto, siperando Vllaznia e Panionios e si affacciò al preliminare di Coppa Uefa: in 60.000 so- stennero gli azzurri che andarono avanti 3-1 ma poi subirono la rete del 3-2 che, con il 2-0 del ritorno in Portogallo, qualificò i lusitani. Da allora, però, il Napoli è cresciuto ed è l’unico club che italiano da sette anni gioca sempre in Europa. Un impegno oneroso che Sarri, però, quest’anno può gestire con una rosa ampia. E così, archiviato il Chievo, tocca ai titolarissimi domani sera, con l’unico dubbio che riguarda il ballottaggio a centrocampo tra Zielinski e Allan.


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ITALIAN LANGUAGE DAILY NEWSPAPER

PUBLISHED BY GRUPPO EDITORIALE OGGI

Tutti i diritti riservati @ GRUPPO EDITORIALE OGGI e A SOAKING MEDIA