Napoli nel segno di Maradona

Europa League/I partenopei scenderanno al San Paolo con il lutto nel cuore Ma con il Rijeka Gattuso cerca la vittoria: nessun litigio, il gruppo è solido



NAPOLI. Il Napoli ha il lutto nel cuore per la morte di Diego Maradona, ma lo spettacolo deve continuare. Stasera al San Paolo, in quello che fu il tempio del grande campione argentino scomparso ieri a Buenos Aires, si gioca con il Rijeka il primo turno del girone di ritorno di Europa League. I partenopei sono lanciati verso le conquista della qualificazione ai sedicesimi di finale della competizione europea e sono soprattutto concentrati sulla ricerca della propria identità, smarrita dopo le tre sconfitte casalinghe consecutive, con l'Az Alkmaar in coppa e poi con il Sassuolo e il Milan in campionato. I croati si sono presentati con una squadra dimezzata dal Covid. Prima della partenza per l'Italia, il giro di tamponi ha rivelato la positività di otto calciatori che sono stati posti in quarantena. Il tecnico Rozman è stato costretto a portare con sé alcuni giovani della Primavera per raggiungere un numero sufficiente di elementi da mandare in panchina. Il Rijeka ha saltato l'ultima partita di campionato, sempre per l'emergenza Covid e i calciatori croati non scendono in campo da 19 giorni. Le condizioni per il Napoli si presentano dunque sulla carta favorevoli per puntare a una vittoria che è indispensabile ottenere in un girone equilibratissimo dove gli azzurri sono in testa in classifica ma a pari punti con Az Alkmaar e Real Sociedad. Gattuso è cosciente della delicatezza dell'incontro di oggi anche se l'attenzione generale è puntata soprattutto sulle reazioni che la squadra avrà dopo il chiarimento con l'allenatore seguito alla sconfitta con il Milan. ‘’Sono orgoglioso - ha detto in conferenza stampa - di allenare il Napoli perché ho un gruppo unito, solido e forte. I ragazzi devono pensare solo a lavorare, siamo dei privilegiati e fortunati perché facciamo un lavoro bellissimo. Chi va alla ricerca di alibi non va d'accordo con la mia mentalità. Io ho grandissima motivazione e tanta voglia. E vedo le stesse mie motivazioni in questa squadra’‘. ‘’Ho un gruppo che mi segue - ha spiegato il tecnico - e che ha tanto potenziale. Io sono contento di quello che mi sta dando la squadra in termini di impegno. Mi piace la strada tecnica che abbiamo intrapreso e so che dobbiamo crescere. Ma sono soddisfatto di quello che i ragazzi stanno esprimendo. Poi se qualcuno pensa che dobbiamo vincere tutte le partite, allora non posso farci nulla. Ho letto e sentito cose non vere. Non c'è stata nessuna lite con la squadra. Io ho un colloquio aperto con tutti. Vedo sempre grande attaccamento e senso di appartenenza da parte dei giocatori. Quello che ho espresso è semplicemente la ricerca di qualcosa in più in termini di determinazione, perché non è possibile giocare bene per tutti i 90 minuti, c'è bisogno anche di mettere l'elmetto in certi frangenti della gara’‘. ‘’Ho detto e ripeto - ha osservato ancora Gattuso - che la responsabilità è la mia. I ragazzi sanno che io sono con loro e sanno cosa io chiedo al gruppo. Bisogna avere il veleno e la cattiveria agonistica che serve per crescere come mentalità. Non basta solo essere tecnicamente bravi, si deve anche saper annusare il pericolo nei momenti chiave delle gare. In questo momento facciamo un gran volume di gioco, ma non siamo brillanti e precisi nell'ultimo passaggio. Anche contro il Milan abbiamo rivisto alcune situazioni di gioco in cui ci siamo trovati 4 contro 2 ed abbiamo sbagliato la finalizzazione. Non si tratta, quindi, di qualità di gioco ma solo di imprecisione che purtroppo in questo periodo si sta ripetendo’‘. ‘’Sinora - ha concluso il tecnico dei partenopei - abbiamo sbagliato alcuni primi tempi. Domenica nella prima fase contro il Milan eravamo non pervenuti. Poi dopo, attraverso la qualità siamo rientrati in partita. Io ribadisco che tecnicamente la mia squadra è tanta roba, però poi bisogna anche crescere come carattere e capacità di lottare sempre’‘.

AmericaOggi.us Tutti i diritti riservati

Crea un account
e ottieni contenuti esclusivi e molto altro