“No alle minestre riscaldate”


NAPOLI/DE LAURENTIISMETTE FINE ALLEVOCI DIUN RITORNO DI CAVANI SOTTO IL VESUVIO


NAPOLI. Il sogno del ritorno che riappare, la smentita che lo fa sfumare in poche ore. La nuova idea Cavani per il Napoli sembra essere svanita nel giro di una mattinata d'agosto, quando mancano tre giorni alla fine del mercato e di reale per ora c'è solo l'incanto della "M&M", la nuova coppia Mertens-Milik che ha emozionato il San Paolo e steso il Milan nella prima notte del San Paolo. Dopo le ore piccole di un centinaio di tifosi per la bufala di due giorni fa su Cavani all'Hotel Vesuvio, ieri a riaccendere le speranze sul ritorno del "Matador", ci hanno pensato le voci su una effettiva offerta del Napoli al Psg, tanto che è intervenuto in prima persona il presidente De Laurentiis con una nota sul sito del club. "Sono un grande estimatore di Cavani - ha scritto - Con lui ci siamo divertiti molto durante il suo soggiorno napoletano, ma è difficile riportare nel Napoli un calciatore utilizzato nel passato, non tanto perché sembrerebbe una minestra riscaldata, ma perché il Napoli evolve di torneo in torneo. Noi siamo responsabili del futuro della squadra e non dobbiamo fare operazioni a effetto. Non abbiamo bisogno di incantare nessuno. Si è tifosi per fede e non per la scelta dei calciatori". Insomma, così come dopo Cavani il Napoli ha voltato pagina con Higuain anche stavolta è tempo di proiettarsi nel futuro pensando anche al bilancio del club, visto l'ingaggio da 10 milioni netti che gli sceicchi versano al matador ogni anno. E il futuro, per De Laurentiis, si chiama Arkadiusz Milik. L'attaccante polacco ha esordito da titolare sabato e ha conquistato il San Paolo in mezz'ora segnando la doppietta che ha aperto le porte al successo contro il Milan. Due gol per fugare i dubbi e suggellare la nuova alleanza con Dries Mertens, il folletto che a colpi di bacchetta magica ha scalzato Insigne nelle gerarchie: il polacco ieri ha pubblicato sui social un'immagine di lui e Mertens ritratti come due confetti al cioccolato e la scritta "M&Merten's", un modo per ringraziare il belga e cementare l'alleanza. E la doppietta di Milik ha esaltato anche De Laurentiis."Abbiamo bisogno di giovani - scrive - e già i nuovi arrivati quest'anno contribuiranno fortemente ai successi del Napoli. Giocatori importanti come Milik e Gabbiadini hanno grandi possibilità, nel Napoli, di trovare la loro consacrazione". Segnali che potrebbero indicare una possibile permanenza in azzurro di Gabbiadini, il quale però vorrebbe cercarsi altrove un posto da titolare: il bergamasco, tuttavia, partirà solo se il Napoli troverà una nuova punta nelle prossime ore. Lapriorità, adesso, è la difesa, con la rincorsa a Maksimovic confermata anche da Sarri che nel dopopartita con il Milan ha ricordato che "sui centrali non c'è ancora chiarezza: Tonelli è out, Koulibaly andrà in Coppa d'Africa da cui si torna spesso in condizioni disastrose, forse lì siamo un po' corti". Però sul serbo del Torino c'è il Chelsea di Conte e Cairo l'avrebbe offerto anche al City di Guardiola dal quale vorrebbe il portiere Hart.


Post recenti

Mostra tutti