Non sarà una passeggiata



SOCHI. Fare di tutto per continuare ad avere una Ferrari in grado di lottare per il Mondiale per l'intero campionato. E' leitmotiv della scuderia di Maranello in vista del Gran premio di Russia, dove la 'Rossa' arriva in testa alle classifiche piloti e costruttori, ma sia Sebastian Vettel che Kimi Raikkonen sono ben consapevoli che questo week-end non sarà una passeggiata per entrambi.

"Abbiamo una buona macchina - spiega il pilota tedesco del Cavallino - e la sfida, quest'anno, sarà assicurarsi che continui a esserlo. Tutti miglioreranno, e anche noi do- vremo fare del nostro meglio. Non vedo l'ora di iniziare il week-end, perché sembra che siamo più vicini ai nostri avversari rispetto all'anno scorso".

"Sappiamo - afferma - di avere iniziato bene la stagione, ma la Mercedes è sempre molto forte. Dovrebbe venirne fuori una gara interessante. Mi piace la pista, anche se non è facile: è difficile tirare fuori tutto il potenziale da un solo giro e c'è sempre un paio di cose alle quali bisogna stare attenti. Domani sarà un giorno importante. Siamo contenti di come sono andate le cose fino a questo momento, ma quest'anno sarà importante essere concentrati su ogni singolo passo". Dello stesso avviso l'altro ferrarista Kimi Raikkonen che, allo stesso tempo, parlando dello spirito di squadra nella scuderia di Maranello, sottolinea come "non abbia senso parlare di prime guide". Iceman

Kimi l'anno scorso terminò la gara sul podio, ma c'è qualcosa che non lo convince nella posizione geografica di Sochi. "Questa gara mi piace, ma fai fatica a pen- sare di essere in un Paese che confina con la Finlandia: quel confine è così lontano da qui... Anche il circuito è interessante: nelle edizioni precedenti non è sempre stato facile far funzionare al meglio le gomme, ma con queste nuove monoposto e regole, il quadro potrebbe cambiare radicalmente. In più sembra faccia più caldo dell'anno passato e anche questo potrebbe aiutare". Anche il pilota finlandese si affida alla sua SF70H, sperando di far meglio in qualifica: "Finora c'è stata una bella lotta con la Mer- cedes, ma è difficile sapere come andrà questa gara. Loro, se guardiamo al passato, sono stati forti praticamente dappertutto. Oggi noi abbiamo un buon pacchetto d'insieme, ma chissà, ci sono sempre circuiti che si adattano meglio a una squadra piuttosto che alle altre. Possiamo solo fare del nostro meglio e cercare di lottare al vertice. Quanto a me, non ho avuto nessun vero problema con la macchina nell'ultima gara, anzi il feeling era molto buono: devo solo migliorare la qualifica per sfruttarne la velocità". "Stiamo crescendo - afferma Daniel Ricciardo (Red Bull) - Spero che ci sia una soluzione in grado di farci andare più veloci. Vogliamo entrare nella lotta con Ferrari e Mercedes. E' un periodo dell'anno in cui dovremmo vedere i frutti dei nostri aggiornamenti. Abbiamo avuto il tempo per valutare i problemi. Con la Ferrari sembriamo vicini in avvio di gara, poi invece.... Possiamo chiedere un miglioramento, anche lo scorso anno c'è stato e abbiamo fatto un passo avanti". Correrà invece in casa il russo della Toro Rosso Daniil Kvyat: "Finora la mia stagione è stata positiva, positivo è stato completare la gara in Australia. E' importante sapere di avere un buon passo, abbiamo il pacchetto per fare buoni risultati, anche se in Cina e Bahrain non sono andate a perfezione le cose. Quest'anno possiamo spingerci al limite sia in qualifica che in gara. Le macchine? La nostra è piuttosto completa. Per quanto mi riguarda, l'anno scorso ero discontinuo, ora ho ritrovato fiducia".


ITALIAN LANGUAGE DAILY NEWSPAPER

PUBLISHED BY GRUPPO EDITORIALE OGGI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Tutti i diritti riservati @ GRUPPO EDITORIALE OGGI e A SOAKING MEDIA