Novak batte Zverev e trova Thiem

TENNIS-ATP FINALS/NONA SEMIFINALE PER IL N. 1 AL MONDO CHE INSEGUE IL RECORD DI FEDERER



LONDRA. Al termine di un match impeccabile, senza sbavature né passaggi a vuoto, Novak Djokovic supera in due set Alexander Zverev per approdare, per la nona volta in carriera, in semifinale delle Atp Finals, dove domani incontrerà Dominic Thiem. Pronto riscatto del n.1 al mondo: dopo la sconfitta di mercoledì contro Daniil Medvedev il campione serbo si è dunque assicurato lo spareggio dentrofuori contro il 23enne di Amburgo. Match subito sbilanciato dalla parte di Djokovic che in apertura di primo set trova il break, decisivo per aggiudicarsi la prima frazione. Nel secondo set dominano i servizi, fino al tie-break quando è ancora Djokovic a trovare l'allungo finale. "Mi sono sentito molto meglio rispetto al match contro Medvedev, più pronto sia fisica- mente che mentalmente - le parole di Djokovic -. Ho trovato i punti giusti al momento giusto. Anche quando, nel primo set, Sasha ha avuto due palle-break, mantenendo il vantaggio di un break". Grazie alla qualificazione di ieri, resta dunque vivo il sogno di Djokovic - fermo a cinque vittorie dal 2015 - di eguagliare il record di sei successi alle Atp Finals, detenuto da Roger Federer. Sarà dunque il 12esimo confronto con Thiem l'ultimo ostacolo sulla strada della finale di domenica. Djokovic conduce 7-4, ma sono in parità gli scontri diretti alle Atp Finals: nel 2016 si è imposto Djokovic, lo scorso anno l'austriaco, già finalista lo scorso anno, sconfitto da Stefanos Tsitsipas. "Ad inizio carriera Dominic era un giocatore soprattutto da terra battuta - il commento del serbo -. Ma oggi ha trovato le migliori soluzioni su tutte le superfici e non è un caso che abbia vinto il suo primo Slam, quest'anno a New York, sul cemento. Con lui sono sempre match estremamente avvincenti, spero lo sarà anche quello di domani". L'altra semifinale delle Finals, giunte quest'anno all'edizione n.50 e per l'ulti- ma volta ospitate a Londra, vedrà opposti lo spagnolo Rafael Nadal, n.2 al mondo, al russo Daniil Medvedev. Per il campione di Manacor - alla decima presenza alle Atp Finals - si tratta della sesta semifinale, ma solo in due occasioni è poi sbarcato in finale (entrambe perse). Dopo l'esordio shock dell'anno scorso, quando aveva perso tutti tre i match, quest'anno Medvedev si presenta in campo con tutt'altre ambizioni, nonostante sia sotto nei confronti diretti 0-3.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ITALIAN LANGUAGE DAILY NEWSPAPER

PUBLISHED BY GRUPPO EDITORIALE OGGI

Tutti i diritti riservati @ GRUPPO EDITORIALE OGGI e A SOAKING MEDIA