Nuovo crollo per Mps


L’AD MORELLI A LONDRA ALLA RICERCA DI INVESTITORI


MILANO.Prima tappa a Londra per l’ad del Monte dei Paschi di Siena, Marco Morelli, che girerà il mondo a illustrare i piani industriale e di salvataggio della banca, alla ricerca di investitori. Non sarà una passeggiata. Anche se alcuni anchor investor hanno già preso contattato, nei sondaggi avviati nelle settimane scorse gli advisor hanno trovato interlocutori per la gran parte tiepidi. Intanto, in Borsa il titolo è crollato per il secondo giorno consecutivo, chiudendo in calo dell’8,64%a0,26euro,conscambi parial9,6%delcapitale.Suiquesti “vorticosi movimenti azionari” Adusbef ha presentato esposti ai pm. A Londra Morelli ha ribaditochelaprioritàè“rimettere Mps sulla strada della redditività”. Gli investitori sono uno degli strumenti per riuscirci. Si affiancheranno al piano industriale varato martedì, alla conversione volontaria in azioni dei bond subordinati, che prenderà il via dopo l’assemblea del 24 novembre, e all’aumento di capitale da lanciare entro l’8 dicembre e da chiudere prima di Natale. L’obiettivo è una ricapitalizzazioneda5miliardicherafforzi la cassa, nonostante i costi da sostenere per pulire i bilanci,cioèpercederei28miliardi disofferenzelordeal33%delloro valore. La scommessa di Morelli è smontare con il piano industriale la diffidenza che gli investitori hanno mostrato in passato con gli advisor. Qualche segnale starebbe arrivando. Secondo La Repubblica, il fondo di investimento londinese Attestor Capital ha deciso di convertire in azioni Mps bond subordinati per un miliardo, diventando da dicembre socio della banca a due cifre percentuali. Una strada che potrebbe essere imboccata anche da altri. Quindici giorni fa, Bloomberg sosteneva che una seriedicreditoriesteridell’istituto senese stessero formando “gruppi” per negoziare un’analoga operazione. Fra i creditori citati figuravano ancheBybrook Capital, Centerbridge Partners,EtonParkFundedEyck Capital Management. DopoLondra,Morellivolerà aNewYork,peruntourchedurerà una dozzina di giorni. Il piano dell’ad di Mps, però, non convince del tutto la stampa finanziaria estera. Secondo il Financial Times la strada è lastricatadi“rischidiesecuzione”, mentre il Wall Street Journal dice che “Mps non è attraente” per gli investitori. Anche per il francese Les Echos “il piano strategico di Mps non convince”. Gli attuali azionisti della banca “sono stati messi in un angolo” rispetto alla possibilità di partecipare al rilancio della banca, sostengono gli analisti di Fidentiis. Intanto, continuano le riunioni fra i soci di Mps per la ricerca del presidente, che prenderà il posto del dimissionario Massimo Tononi. Fra i nomi proposti c’è anche quello dell’ex dg della Rai, Luigi Gubitosi, oltre a quelli dei due componenti del cda di Mps, Antonino Turicchi e Fiorella Kostoris, e dell’ex ministro Fabrizio Saccomanni. Il termine per le candidature è il 19 novembre, ma i giochi dovrebbero chiudersi la prossima settimana.


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ITALIAN LANGUAGE DAILY NEWSPAPER

PUBLISHED BY GRUPPO EDITORIALE OGGI

Tutti i diritti riservati @ GRUPPO EDITORIALE OGGI e A SOAKING MEDIA