Più spazio alle donne



IL PAPA AUTORIZZA 300 MONACHE DI CLAUSURA A VENIRE A ROMA

CITTA’ DEL VATICANO. Dare uno spazio “più ampio” alle donne perché “non è permesso più alcun dubbio” sulla loro possibilità di raggiungere “le vette più alte” del pensiero teologico. A parlare è Papa Francesco che ha colto l’occasione del Premio Ratzinger, assegnato quest’anno anche ad una donna, la teologa Marianne Schlosser, per tornare a sottolineare l’importanza che le donne possano avere nella Chiesa un ruolo riconosciuto. La cerimonia, nella Sala Clementina del Palazzo Apostolico, ha dato lo spunto a Papa Francesco anche per parlare con affetto del suo predecessore, Benedetto XVI, e per mettere in evidenza lo spirito “fortemente ecclesiale” di Ratzinger al quale è dedicata la Fondazione che ogni anno assegna i Premi a chi si distingue nella ricerca del pensiero teologico. Studi che possono abbracciare anche altre arti, non solo la teologia; e infatti l’altro Premio Ratzinger quest’anno è stato assegnato ad un architetto, Mario Botta. Francesco, mentre in Vaticano si prepara per oggi la Giornata Mondiale dei Poveri, che vedrà la messa in basilica e il pranzo per tremila persone nell’Aula Paolo VI, ricevendo in udienza il Movimento Apostolico Ciechi ha sottolineato che i poveri “hanno molto da insegnarci e metterli al centro è una via privilegiata di evangelizzazione”. Tornando alla questione delle donne nella Chiesa, dopo le polemiche al recente Sinodo sui giovani, in cui le donne che hanno partecipato non hanno potuto votare, il Papa ha sottolineato: “E’ molto importante che venga riconosciuto sempre di più l’apporto femminile nel campo della ricerca teologica scientifica e dell’insegnamento della teologia, a lungo considerati territori quasi esclusivi del clero. È necessario che tale apporto venga incoraggiato e trovi spazio più ampio, coerentemente con il crescere della presenza femmini-e nei diversi campi di responsabilità della vita della Chiesa, in particolare, e non solo nel campo culturale”. Un passo in questa direzione, ovvero un maggiore protagonismo delle donne nella Chiesa, sembra anche l’autorizzazione che Papa Francesco ha dato a 300 monache di clausura di uscire dai conventi per venire a Roma. Mercoledì ci sarà infatti alla Lateranense un convegno dedicato alla vita religiosa contemplativa e Bergoglio ha stabilito che non solo si parlerà ‘di’ loro ma anche ‘con’ loro.


ITALIAN LANGUAGE DAILY NEWSPAPER

PUBLISHED BY GRUPPO EDITORIALE OGGI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Tutti i diritti riservati @ GRUPPO EDITORIALE OGGI e A SOAKING MEDIA