Piccola Inter più Gabigol


SPAZIO AL BRASILIANO CONTRO DUE FORMAZIONI DI 3a CATEGORIA SPAGNOLA


MARBELLA (Spagna). Il mistero di Gabigol forse può dipanarsi. Nel triangolare del “Casino di Marbella” giocato nel ritiro in Spagna, un’amichevole che non conta nulla se non per mettere minuti nelle gambe, l’attaccante dell’Inter manda segnali positivi a Stefano Pioli. L’allenatore gli concede spazio, schierandolo titolare nel primo confronto e il giovane brasiliano si impegna, corre e segna con un pallonetto il decisivo 3-2. Pugno in aria, poi si inginocchia e alza le braccia al cielo. Nell’immagine dell’esultanza c’è tutta la voglia di emergere di Gabigol che scalpita per trovare spazio in campionato. Difficilmente lo si vedrà in campo contro l’Udinese, ma sono indicazioni importanti per l’Inter e Pioli che aspetta di poter lavorare con Roberto Gagliardini. Ultimi dettagli da definire e l’atalantino sarà un giocatore dell’Inter. Il centrocampista scherza e non cade nel tranello che gli tendono i giornalisti al termine dell’allenamento a Zingonia: “Se sarò ancora qui domani? Certo, mica muoio”. La trattativa con l’Atalanta però procede spedita. La Juventus, che sembrava interessata, ha ceduto la mano. Anzi, ha smentito l’interesse per il cen- trocampista. “Noi non lo abbiamo mai trattato. Non è funzionale per la nostra politica - ha affermato l’ad bianconero Marotta - pur essendo un ottimo giocatore. Abbiamo giovani importanti a centrocampo”. Il Suning, invece, ha visto in Gagliardini il giocatore giovane, italiano e di prospettiva. Un profilo in linea con il progetto verde per il futuro dell’Inter. Una scelta forte, concordata con Pioli durante il viaggio in Cina, per ottenere il rinforzo a centrocampo e dare ordine al gioco nerazzurro. Gagliardini negli ultimi sei mesi si è messo in evidenza guadagnandosi anche la con- vocazione nella Nazionale di Ventura. Può giocare sia come mediano al fianco di Brozovic che come mezz’ala. Una duttilità preziosa per Pioli che probabilmente confermerà Medel nella posizione di centrale difensivo. Il cileno non è stato schierato nel triangolare ma il suo recupero procede spedito. Difficilmente sarà in campo a Udine, più probabile rivederlo a San Siro contro il Chievo la settimana successiva. Oltre all’acquisto di Gagliardini, l’Inter sta lavorando sulle cessioni. Melo è a un passo dal Palmeiras e l’ufficialità è attesa nelle prossime ore. Per Jovetic sono iniziati i contatti con il Siviglia e si tratta per il prestito. Palacio, piace all’Atalanta e al Genoa. Santon e Andreolli interessano alla Sampdoria. Addii necessari per sfoltire la rosa e rientrare nei parametri del Fair Play Finanziario prima di un mercato estivo che si annuncia caldissimo. Suning è pronto ad investire cifre importanti e si fanno i nomi di Bernardeschi e Verratti. E proprio ieri l’agente dell’attaccante del Psg ha dichiarato: “Vorremmo vincere anche al di fuori della Francia”. Giovani e talentuosi per un futuro roseo ed entusiasmante che probabilmente non includerà Erick Thohir. Il presidente appare sempre più defilato e paga la scelta di chiudere i rapporti con Mancini preferendogli De Boer. Dopo l’addio del ceo Bolingbroke ci potrebbero essere nuove rivoluzioni. Per un’Inter destinata a cambiare in campo e fuori. IL TORNEO - L’Inter perde ai rigori contro il Marbella ma riesce comunque ad aggiudicarsi il triangolare “Trofeo di Marbella”. I nerazzurri, contro avversari di terza categoria spagnola, vanno in svantaggio in entrambe le partite, riuscendo poi a recuperare pur con un pò di fatica. Nel primo confronto contro il Real Balompedica Linense, il decisivo 3-2 porta la firma di Gabigol dopo la doppietta di Murillo. Nella seconda sfida è Perisic a trovare l’1-1 che permette ai nerazzurri di arrivare ai rigori. Dal dischetto sbagliano Joao Mario, Icardi e Ranocchia. Ma la differenza reti a premia comunque la squadra di Pioli poichè il Mar- bella aveva a sua volta vinto contro il Linense solo ai rigori dopo lo 0-0 del tempo regolamentare.


ITALIAN LANGUAGE DAILY NEWSPAPER

PUBLISHED BY GRUPPO EDITORIALE OGGI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Tutti i diritti riservati @ GRUPPO EDITORIALE OGGI e A SOAKING MEDIA