Pintaurault trionfa a Santa Caterina


SCI/IL FRANCESE OTTIENE IL SUO18o SUCCESSO IN CARRIERA. MALE GLI ITALIANI


SANTA CATERINA VALFURVA (SONDRIO). Nelle ultime gare del 2016 di Coppa del Mondo, l'Italia non chiude bene un scorcio esaltante di stagione che l'ha pur vista conquistare ben 15 podi. Tra Semmering e Santa Caterina Val- furva, il miglior risultato l'ha portato a casa - ed è comunque una soddisfazione in una disciplina da anni ostica - la trentina Chiara Costazza ottava nello slalom speciale di Semmering ,con Irene Curtoni undicesima. È il miglior risultato stagionale. Nella combinata in terra lombarda, gli uomini non sono andati più il là del 18/o posto di Peter Fill. Lo spettacolo più' grande è stato in Austria, dove la statunitense Mikaela Shiffrin ha ancora una volta dominato realizzando uno spettacolare tris con tre vittorie in serie in tre giorni nella stessa località ed in discipline tecniche: prima di lei c'era riuscita nel 1989 solo la leggendaria svizzera Vreni Schneider.Shiffrin, con il tempo di 1.40.06, ha lasciato indietro la slovacca Veronika Velez Zulova (1.40.70) e la svizzera Wendy Holdener (1.41.60), conquistando la sesta vittoria stagionale e la 26/a in carriera: a soli 21 anni ha poi già due ori mondiali ed uno olimpico e guida la classifica generale con 798 punti. È chiaro che ormai punta alla coppa del mondo. La gara è stata su una pista dal fondo infido e dal tracciato contorto soprattutto nella prima manche in cui sono uscite ben 24 atlete tra cui anche le azzurre Manuela Moelgg e Federica Brignone. Peggio sono andate per gli azzurri le cose nella combinata di Santa Caterina con Peter Fill miglior italiano ma solo 18/o. Fuori Christof Innerhofer per una clamorosa inforcata a poche porte dal traguardo nella prova iniziale di superG (forte contusione al polpaccio destro ma recupero per le gare di gennaio e di sicuro per i Mondiali di St.Moritz), l'unico azzurro con una qualche chanche era a quel momento Dominik Paris buon quinto. Ma nella prova di slalom l'altoatesino ha incrociato le punte finendo fuori. Così, alla fine della giostra, per l'Italia la gara si è chiusa con Peter Fill 18/o dopo aver sbal- lato la prova di superG. In classifica, giusto per la cronaca, ci sono poi Luca De Aliprandini, 28/o e Mattia Casse 35/o: insomma, davvero molto poco. La gara - 18/o successo il carriera per il francese di 25 anni - è stata vinta da Alexis Pinturault in 2.19.71 davanti all'austriaco Marcel Hirscher (2.20.05) ed al norvegese Aleksander Kilde (2.20.84). Hirscher è così sempre più' in testa da solo alla classifica generale con 713 punti contro i 482 del norvegese Kjetil Jansrud rimasto a secco dopo una uscita in slalom. Hirscher - 99/o podio in carriera - vede come sempre più possibile l'obiettivo di realizzare l'incredibile record di sei coppe del mondo vinte consecutivamente. La coppa del mondo riposa adesso per l'arrivo del nuovo anno. Il primo appuntamento del 2017 sarà a Zagabria: martedì 3 gennaio slalom speciale donne e giovedì 5 slalom speciale uomini.


ITALIAN LANGUAGE DAILY NEWSPAPER

PUBLISHED BY GRUPPO EDITORIALE OGGI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Tutti i diritti riservati @ GRUPPO EDITORIALE OGGI e A SOAKING MEDIA