“Pipita, resta con noi”

JUVE/Mancan tanti big, ma all’avvio della nuova stagione il più applaudito dai tifosi è Higuain



TORINO. Il più applaudito dai tifosi, all'avvio della nuova stagione bianco- nera - ma mancano ancora tanti big, a partire da Ronaldo e Dybala - è stato Gonzalo Higuain. "Resta con noi", hanno gridato fuori della Continassa, nel primo giorno di sudore e fatica della Juventus agli ordini di Sarri. E se per Buffon il rientro alla base bianconera è stato vissuto come un "ritorno a casa", un sentimento non molto diverso deve averlo provato il 'Pipita'. La Roma lo vorrebbe, il ds giallorosso Petrachi gli ha mandato nei giorni scorsi inequivocabili messaggi. Ma non è detta l'ultima parola. Higuain vorrebbe ancora essere il centravanti di Sarri, dopo Napoli e Chelsea. E nutre la speranza di restare in una Juve che comunque il nuovo tecnico modificherà rispetto a quella plasmata da Massimiliano Allegri. Higuain "è felice", è l'emoticon pubblicato sui social dall'argentino, guarda caso in una foto con Bonucci, anche lui tornato alla Juve l'anno scorso, dopo un solo anno di lontananza (al Milan). Nella squadra di Allegri non c'era posto per Higuain accanto a Cristiano Ronaldo, con Sarri la prospettiva potrebbe cambiare. Ma è chiaro che tra Higuain, Dybala e Kean almeno uno è di troppo, oltre a Manduzkic che quasi sicuramente svestirà il bianconero. L'unica cosa che la Juventus vuole evitare è di trovarsi allE prese con un caso spinoso. Per il momento la rosa a disposizione di Sarri è folta ma tutt'altro che definitiva. Sabato si aggregheranno alla squadra anche Ronaldo e Matuidi, nelle settimane successive i reduci dalla Coppa America. Ma il più atteso resta De Ligt: la trattativa tra la Juventus e l'Ajax potrebbe finalmente sbloccarsi. Restano distanze da colmare, ma con la mediazione di Mino Raiola la soluzione potrebbe non essere molto lontana. E' invece diventato certo che il debutto di Andrea Bazzagli i nello staff tecnico della Juventus è rimandato: come si era capito nei giorni scorsi, non c'è il nome dell'ex difensore nel team che collabora con Sarri. Con il vice Giovanni Martusciello ci sono Marco Ianni. Gianni Picchioni e Loris Beoni. Il responsabile dei prepa- ratori atletici è Daniele Tognaccini. Dopo il secondo round delle visite mediche - che ieri hanno impegnato Bernardeschi, De Sciglio, Emre Can, Rugani, Bonucci, Pjanic, Cancelo, Mandzukic, Higuain e Khedira, per i bianconeri è stata l'ora del primo allenamento della stagione alla Continassa, in un pomeriggio molto meno afoso rispetto a qualche giorno fa. La Juventus resterà a Torino per una settimana poi partirà per l'Asia, dove l'attendono le partite dell'International Champions Cup, il 21 luglio a Singapore contro il Tottenham, il 24 a Nanchino contro l'Inter, nel primo suggestivo faccia a faccia con la squadra di Antonio Conte. Il 26 luglio terzo impegno in Asia, al World Cup Stadium di Seul, contro il Team K-League, la selezione dei migliori giocatori del massimo campionato coreano. Il 10 agosto debutto in Europa, sempre nell'ambito dell'International Champions Cuo, il 10 agosto a Stoccolma, contro l'Atletico Madrid. Alla vigilia di Ferragosto vernissage a Villar Perosa (Torino): quel giorno la Juve di Sarri avrà già preso forma.

ITALIAN LANGUAGE DAILY NEWSPAPER

PUBLISHED BY GRUPPO EDITORIALE OGGI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Tutti i diritti riservati @ GRUPPO EDITORIALE OGGI e A SOAKING MEDIA