Playoff, il ritorno del Bari


SERIE B/MANIERO IN GOL. IL BENEVENTO APPROFITTA DELL’UOMO IN PIÙ


BARI -PRO VERCELLI 2-0

BARI. Con un gol per tempo il Bari liquida la Pro Vercelli e si rilancia in chiave playoff. A sbloccare il risultato pensa al 15' Maniero, girando di testa nell’angolo un lancio in area di Sabelli. La squadra di Stellone domina nel primo tempo ma non chiude i conti con Brienza, Cassani e lo stesso Maniero che colpisce una clamorosa traversa di testa a porta vuota. Il pericolo passato rianima la Pro che in avvio di ripresa per due volte va vicino al pari con Mustacchio. Il Bari capisce di rischiare col fuoco e al 75' mette al sicuro i tre punti con Brienza che batte Provedel con un preciso destro in diagonale su assist di Sabelli. Roberto Stellone ha commentato così, ai microfoni di Sky Sport, la gara del San Nicola: “Con i ragazzi ci siamo guardati in faccia sia prima che dopo la partita. Li ho ringraziati perchè abbiamo giocato una buona gara ed un ottimo primo tempo. Vedo che la squadra sta cercando di fare quello che le chiedo sono felice, mi godo questo momento, consapevole che dobbiamo subito resettare tutto, perchè sabato prossimo ci attende una partita fondamentale. In una squadra come la nostra, quando ti mancano elementi importanti come Maniero, Brienza, Cassani, Fedele, Di Cesare, Moras... diventa tutto più difficile.

TERNANA -NOVARA 4-3

ERNI. Al 1' un cross di Caderoni consente l’inserimento di Casarini che di testa supera il portiere di casa Di Gennaro. Al 15' arriva un lancio lungo di Di Noia che, complice la deviazione di Faragò, si insacca alle spalle del portiere del Pacini (1-1). Al 22' Di Noia pesca bene Avenatti che azzecca il diagonale (2-1). La Ternana affonda al 28' : Contini serve un pallonetto in verticale per Di Noia che con di sinistro segna il 3-1. Al 30' si rivede il Novara: cross basso di Faragò, al centro svirgola il difensore Valjent, palla sul palo e Adorjan da due passi ne approfitta per il 3-2. Nel secondo tempo al 20' Avenatti trova un bel pallonetto di testa che scavalca Pacini. Al 26' sugli sviluppi di un calcio d’angolo di Casarini, sponda di Galabinov e gol di piatto del nuovo entrato Kupisz.

SALERNITANA - PISA 0-0

SALERNO. Retiinviolateall’Arechi. Gattuso ci torna, per la prima volta, da avversario a distanza di 17 anni da quel periodo in granata che gli permise di mettersi in luce sul palcoscenico della massima serie. Per un’ora in campo si vede una squadra sola, quella campana, che manca occasioni in serie per sbloc- care il risultato con Bernardini, Improta, Rosina, Busellato, Coda e Donnarumma, che colpisce anche una traversa. Poi gli ospiti nel finale sfiorano anche il colpaccio con Lazzari e il subentrato Cani che pareggia il conto dei legni.

BENEVENTO - SPEZIA 1-0

BENEVENTO. Dopo un primo tempo equilibrato, con un’occasione per parte (Ceravolo e palo di Baez), arriva la svolta (54'): Nené si fa espellere per una doppia manata ai danni di Padella. In 11 contro 10, infatti, il Benevento prende fiducia e, dopo una traversa di Ceravolo, passa (81'): il gol-vittoria lo realizza Chibsah con un colpo di testa da due passi su cross dalla destra di Ciciretti. Lo Spezia si riversa in avanti ma fallisce con Datkovic la palla dell’1-1. In pieno recupero (94') l’arbitro Abbattista ha ristabilito la parità numerica espellendo Lopez

FROSINONE - CESENA 2-1

FROSINONE. Dopo un’occasione per parte (Djuric e Soddimo), i ciociari passano (19'): la rete la realizza Paganini di testa su cross dalla sinistra di Dionisi. La gara resta equilibrata e, dopo un’altra palla-gol a testa (Djuric e Dionisi), arriva l’1-1 (54'): la firma è di Ciano che riprende una corta respinta di Bardi su un colpo di testa di Djuric e insacca. Il Cesena manca l’1-2 con Djuric e dà forza al Frosinone che dopo un’altra opportunità fallita da Dionisi, trova il gol vittoria (72') con Ciofani, lesto a ribadire in rete un tiro di Dionisi, respinto dalla traversa.

CARPI- ASCOLI 0- 2

CARPI. Il Carpi cade clamorosamente in casa. Gli emiliani si fanno sorprendere dopo appena 4 minuti da Orsolini che batte Belec di sinistro da pochi passi approfittan- do di un perfetto lancio di Cassata. Il Carpi sciupa occasioni in serie per pareggiare con Lasagna (2), Di Gaudio, Romagnoli e Poli. E, come se non bastasse, in avvio di ripresa (48'), regala il 2-0: Letizia sbaglia il dosaggio di un retropassaggio di testa a Belec e consente a Orsolini di scavalcare il portiere con un preciso pallonetto di sinistro.

CITTADELLA- LATINA 2- 1

CITTADELLA. I veneti partono forte e, dopo aver fallito due buone occasioni con Chiaretti e Arrighini, passano (4'): il gol lo firma Iori che approfitta di un pasticcio in riparten- za di Boakye sugli sviluppi di un angolo. Il Latina sfiora il pari con Scaglia e Corvia, che centra un palo, il Cittadella sfiora il raddoppio con Schenetti, Litteri (3) e Arrighini.Il 2-0 lo sigla al 74' il giovane Kouamé che approfitta di un errore in disimpegno di Coppolaro. Il Latina non riesce ad andare oltre il gol della bandiera, realizzato al 91' da Corvia.

V. ENTELLA- BRESCIA 4- 0

CHIAVARI. I liguri impiegano appena 10' per sbloccare il risultato: fa tutto Ammari che triangola sulla trequarti con Caputo e infila l’angolo con un gran destro dal limite in diagonale. Il Brescia sciupa con Crociata la migliore occasione per pareggiare e, nella ripresa, viene travolto. Sugli scudi sale Caputo che sigla una doppietta (46' e 65') in fotocopia: scatta alla perfezione su due lanci dalle retrovie e batte Minelli. Il Brescia alza bandiera bianca e, nel finale (88'), incassa anche il 4-0 da Tremolada.


ITALIAN LANGUAGE DAILY NEWSPAPER

PUBLISHED BY GRUPPO EDITORIALE OGGI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Tutti i diritti riservati @ GRUPPO EDITORIALE OGGI e A SOAKING MEDIA