Pop.Bari: ricapitalizzazione da 1,4 mld



Ma importo massimo del Fondo può arrivare a 700 milioni

Il consiglio del Fondo Interbancario di tutela dei depositi ha approvato all'unanimità un intervento a favore della Banca Popolare di Bari per l'importo di 310 milioni di euro. L'intervento per la Popolare di Bari prevede "un ampio progetto di rafforzamento patrimoniale di 1,4 miliardi euro, da realizzare nei prossimi mesi", si legge nel comunicato del Fondo Interbancario che assume "l'impegno a concorrere alla complessiva operazione di rafforzamento patrimoniale per l'importo massimo di 700 milioni". "Le modalità e le procedure da seguire per il compimento dei passi successivi", - si legge nella nota del Fondo - sono disciplinate in un "accordo quadro" che "verrà prontamente sottoscritto dalla parti" per arrivare "alla configurazione dell'assetto complessivo dell'operazione di rafforzamento secondo un percorso predefinito". Questo "comporterà la predisposizione di un piano industriale, sulla base di una approfondita valutazione degli attivi e dei passivi della banca, e la definizione del fabbisogno patrimoniale della banca". Il Fondo sottolinea quindi che come, "espressione del settore bancario nel suo insieme, ha ancora una volta offerto il proprio contributo, con mezzi propri, alla stabilità del sistema e alla tutela dei depositanti, ponendo le premesse per un'azione di salvataggio e di rilancio" della banca. Inoltre il Fitd "assicura ai commissari straordinari il proprio sostegno nell'azione strategica e gestionale da intraprendere"

ITALIAN LANGUAGE DAILY NEWSPAPER

PUBLISHED BY GRUPPO EDITORIALE OGGI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Tutti i diritti riservati @ GRUPPO EDITORIALE OGGI e A SOAKING MEDIA