Pronti ,attenti, JUVE



La prima/ I campioni d’Italia inaugurano il campionato con una squadra rinforzata. Allegri: “Cresciute anche le altre”

TORINO. Anche adesso che c’è Cristiano Ronaldo a fare ruggire il motore della Juventus, per Allegri non cambia nulla. Quello che conta più di tutto - ha ammonito il tecnico alla vigilia del debutto a Verona contro il Chievo - è la fame, di voglia di vincere ancora. “Il segreto - riassume - è non essere mai appagati”. Sulla carta la Juventus che oggi pomeriggio (12 Pm ET) darà il via al campionato tentando l’assalto all’ottavo scudetto consecutivo è una delle squadre più forti di sempre. L’arrivo di CR7, incastonato in una struttura di squadra già rodata, ha reso frizzante l’ambiente bianconero. Allegri avverte il rischio: “Dobbiamo tornare con i piedi per terra, la mentalità fa la differenza su tutto. Non basta avere Ronaldo per pensare di aver già vinto: se fosse così potremmo fare un bell’anno di vacanza”. Invece oggi pomeriggio, senza l’affaticato De Sciglio e alla prima uscita dopo l’addio di Marchisio - “lo ringrazio, ha dimostrato di essere un grande giocatore e un grande uomo” -, la Juventus dovrà “scendere in campo con il giusto approccio mentale” contro un Chievo “che avrà voglia di fare l’impresa contro la squadra che è data per stra-favorita in campionato e favorita in Champions League. Allegri tiene i suoi sulla corda a un giorno dal via di una stagione “interessante, in cui sono arrivati grandissimi giocatori”: anche alla Juventus, che oltre a Ronaldo, “il miglior giocatore del mondo”, ha abbracciato “Emre Can, Cancelo, Spinazzola e ha ripreso Bonucci”. Una squadra migliorata, ma non l’unica a rinforzarsi in vista della corsa scudetto: “Anche le altre sono cresciute, basta vedere l’Inter, il Milan, la Roma stessa, al Napoli sono rimasti gli stessi, la Lazio è comunque una squadra che lotta sempre”. È difficile, sentendo snocciolare i nomi dei sicuri titolari di oggi, immaginare una Juventus in difficoltà contro il Chievo: “Giocano Ronaldo, Szczesny, Chiellini e Pjanic. I due terzini da una parte Cancelo edall’altra Alex Sandro. In difesa Bonucci partirà titolare, è in buona condizione”. L’esperienza del tecnico non consente voli pindarici, “la prima giornata di campionato è sempre un’incognita”, visto anche l’esordio di Ronaldo in un campionato ancora da scoprire: “Per lui è la prima partita ed è una novità, è curioso di conoscere il campionato italiano, conoscere come le squadre giocano. I giocatori come lui sono giocatori diversi da tutti gli altri, lui ci aiuta a vincere se lavoriamo in un certo modo. È un grandissimo valore aggiunto in una squadra che negli ultimi anni ha giocato due finali di Champions e ha vinto quello che doveva vincere. Si sta inserendo, è un ragazzo semplice”. La campagna europea è il grande obiettivo della stagione, come ogni inizio anno in casa Juventus: “Ogni anno la Juve parte per vincere tutti i trofei a cui partecipa. Quest’anno ci riproviamo, sento tante parole, ma poi bisogna andare in campo e correre e vincere le partite”. Servirà tempo ad Allegri per capire come ottenere il meglio dall’ampia rosa a disposizione, ma anche a Ronaldo e ai nuovi compagni di reparto per rodare gli ingranaggi e affinare l’intesa: “Il calcio è semplice, ma mi servono un altro paio di partite e allenamenti per capire come metterli in campo. La stagione è lunga, abbiamo giocatori con caratteristiche diverse: se c’è Ronaldo con Dybala giocheremo in un certo modo, se c’è Dybala con Mandzukic in un altro ancora. Il calcio è un gioco di conoscenza, più si conoscono più migliorano: non scordiamoci che Higuain all’inizio faceva fatica con Dybala perché avevano abitudini diverse, ma poi piano piano giocando insieme si sono abituati”. Oggi la prima partita della nuova era, con la Juventus in campo nonostante la giornata di lutto nazionale: “Giusto non far giocare Genoa e Sampdoria, noi ci adeguiamo e scendiamo in campo domani nel rispetto e nella vicinanza che abbiamo nei confronti di coloro che hanno subito questa tragedia”.


ITALIAN LANGUAGE DAILY NEWSPAPER

PUBLISHED BY GRUPPO EDITORIALE OGGI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Tutti i diritti riservati @ GRUPPO EDITORIALE OGGI e A SOAKING MEDIA