Rafa, una rimonta da favola

TENNIS/INFINITO NADAL: SOTTO DUE BREAK NEL TERZO RIESCE A BATTERE MEDVEDEV




LONDRA. Irriducibile Nadal: sotto 1-5 nel terzo set, con Daniil Medvedev in pieno controllo del match, il n.1 al mondo prima salva un match-point e poi, al termine di un'entusiasmante rimonta, batte il giovane russo. Una vittoria emozionante che rilancia le ambizioni alle ATP Finals del maiorchino, utile anche per la difesa del suo primato nella classifica mondiale.

"La verità è che sono stato super-fortunato - ha minimizzato Nadal al termine del match -. Mi dispiace per Daniil perché è una sconfitta pesante. Stava giocando molto meglio di me nel terzo set. Ma evidentemente era il mio giorno, sono cose che capitano una volta su mille". Quando c'è di mezzo Nadal, così ostile alla sconfitta, forse un po' più spesso. Perso il primo set al tie-break, lo spagnolo si impone con autorevolezza nella seconda frazione, ma va subito sotto di due break nel set decisivo. Il match sembra ormai compromesso, in attesa dell'inevitabile epilogo che Medvedev si illude sia arrivato nel settimo game, quando ha sulla racchetta la palla per chiudere la contesa. Sull'orlo del precipizio, però, Nadal gioca il colpo più spettacolare dell'intera partita, che annulla il match-point, innescando la rimonta.  Grazie ad un parziale di 19 punti a cinque, Nadal recupera i due break e si porta a condurre 6-5. Medvedev, ormai furibondo, si aggrappa al servizio, ma al tie-break infine capitola. "La mia esperienza mi ha insegnato quanto sia difficile chiudere le partite - ha aggiunto Nadal -. Sul 5-3 ho cominciato a crederci. Ma sono contento soprattutto perché complessivamente ho giocato meglio che all'esordio (sconfitta contro Alexander Zverev, ndr)". La quarta vittoria in carriera di Nadal contro il 23enne di Mosca, sconfitto anche nell'ultima finale degli US Open, significa che Novak Djokovic dovrà vincere per la sesta volta le Finals se vorrà scavalcare lo spagnolo sul tetto del mondo alla fine della stagione. Seconda vittoria in due partite invece per Stefanos Tsitsipas che nel match valido per il Gruppo 'Agassi' ha battuto Alexander Zverev in due set per 6-3 6-2. Il greco, n.6 del mondo e che aveva già vinto all'esordio con il russo Medvedev, si qualifica per le semifinali. Oggi torna in campo Matteo Berrettini. Dopo le due nette sconfitte, contro Djokovic e Federer, il 23enne romano è atteso dall'austriaco Dominic Thiem, già sicuro di un posto nella semifinale di sabato. L'austriaco, che si è aggiudicato anche l'unico match giocato indoor, è in vantaggio 2-1 negli scontri diretti. Uno stimolo in più per il romano che, essendo già eliminato, cercherà di diventare il primo italiano a vincere un match nelle finali, impresa non riuscita ai suoi due predecessori, Adriano Panatta e Corrado Barazzutti.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ITALIAN LANGUAGE DAILY NEWSPAPER

PUBLISHED BY GRUPPO EDITORIALE OGGI

Tutti i diritti riservati @ GRUPPO EDITORIALE OGGI e A SOAKING MEDIA