Roma: Schick in panchina 



ROMA/DI FRANCESCO PUNTA SU DZEKO: “DISCONTINUO, MA IN GRAN FORMA”

ROMA. “Abbiamo intrapreso la strada giusta e ora dobbiamo continuare. Non è finita qui”. Eusebio Di Francesco non vuole fermarsi e, alla ripresa del campionato dopo la sosta per gli impegni delle nazionali, va a caccia con la Spal della quinta vittoria consecutiva. “Il fatto che abbiamo superato il momento no lascia il tempo che trova. Noi dobbiamo dare continuità perché chi ne ha di più arriva a risultati importanti” ricorda alla vigilia dell’impegno all’Olimpico contro un avversario di cui non si fida. “Ci attende una gara facile sulla carta? Domani invece avremo una partita molto complicata” ribatte il tecnico, invitando la Roma a non abbassare la guardia. “La Spal ha ottenuto pochi risultati nell’ultimo periodo ma per me ha fatto ottime prestazioni, basta vedere l’ultima uscita con l’Inter - ricorda Di Francesco a Trigoria -. Andare a sottova- lutare una squadra è il grande errore che spesso si fa in questo ambiente, e noi invece dobbiamo affrontare questa partita con grandissima applicazione e attenzione. La Spal va presa con le molle, ci attende una partita delicata”. Partita che non vedrà protagonisti Kolarov e De Rossi, entrambi alla prese con la frattura di un dito del piede. “Sono in miglioramento e domenica dovrebbero tornare in gruppo. Spero di recuperarli per il Cska” spiega l’abruzzese prima di soffermarsi sulla possibilità per De Rossi di fare l’allenatore una volta appesi gli scarpini al chiodo: “Ma lui già fa il mio collaboratore... al di là delle battute, il fatto di aver avuto un percorso calcistico importante lo aiuta a poter fare l’allenatore un domani - riconosce Di Francesco -. Ritengo che lo possa fare, è ovvio che poi andranno valutate tante al- tre sfaccettature che non riguardano solo le conoscenze tecnico-tattiche, però credo che in futuro possa essere un ottimo al- lenatore”. Il posto di De Rossi in mezzo al campo sarà preso da Nzonzi, che giocherà al fianco di Cristante, mentre Kolarov sarà sostituito ancora dal giovane Luca Pellegrini. “Voglio dare continuità al suo percorso di crescita” anticipa il tecnico, che recupera Pastore ma deve fare a meno anche di Schick, tornato un pò affaticato dalla nazionale. “Ha qualche problemino, non sta benissimo” le parole di Di Francesco che dopo la rifinitura, a scopo precauzionale, lo esclude dai convocati. A questo punto il centravanti nel 4-2-3-1 con la Spal sarà ancora Dzeko. “Nella mia testa c’era l’idea di alternrlo con Schick”, cosa che potrà fare nella prossima gara di Champions col Cska. “Non mi stancherò mai di dire che Edin ha delle potenzialità enormi, quello che gli manca un pochino è la continuità - conclude quindi Di Francesco -. Non dico che sparisce però a volte non si mette a completa disposizione della squadra, ma sta facendo un ottimo lavoro e lui va sfruttato in questo momento”


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ITALIAN LANGUAGE DAILY NEWSPAPER

PUBLISHED BY GRUPPO EDITORIALE OGGI

Tutti i diritti riservati @ GRUPPO EDITORIALE OGGI e A SOAKING MEDIA