• Redazione

Roma: un finale da brividi

SERIE A/IL GENOA PAREGGIA AL 90’ POI SBAGLIA UN RIGORE A TEMPO SCADUTO



PAREGGIO da brividi tra Genoa e Roma per un punto che serve sicuramente più ai padroni di casa che ai giallorossi. Rossoblù che rimontano con Romero il gol di El Shaarawy proprio all'ultimo minuto regolamentare e in pieno recupero sbagliano con Sanabria un rigore che avrebbe potuto regalare la salvezza in anticipo. Prandelli ridisegna il Genoa con un 4-3- 3 che vede Bessa esterno d'attacco assieme a Kouamé e Lapadula. Ranieri risponde con Dzeko prima punta ed un cast di supporto composto da Zaniolo, Pellegrini e El Shaarawy. Genoa aggressivo sin dai primi minuti e al terzo pericoloso con Lapadula che in scivolata devia di poco a lato una punizione di Veloso. La Roma sembra soffrire il gioco dei rossoblù ma con il passare dei minuti cresce soprattutto nella gestione della palla. Il Genoa però ribatte colpo su colpo e al quarto d'ora ci prova con Veloso da fuori area ma il pallone sfiora solo il palo. La risposta della Roma esalta Radu che poco prima del 20' vola letteralmente salvando su un colpo di testa di Fazio. La gara non dà tregua e Lapadula per due volte sfiora il gol prima cercando la deviazione su assist di Kouamé poi dal limite con un diagonale a incrociare che finisce fuori. I giallorossi provano così a spingere sull'acceleratore raccogliendo però solo alcuni angoli che portano ad un colpo di testa di Dzeko di poco sopra la traversa. La risposta

del Genoa è ancora affidata a Lapadula che di testa mette però alto da buona posizione. Pellegrini nel finale sbaglia clamorosamente libero a destra. All'ultimo secondo della prima frazione è però Romero sugli sviluppi di un angolo a mettere fuori con un dialogo nale che attraversa tutta l'area piccola. Nessun cambio al rientro dagli spogliatoi e ritmi decisamente più bassi ma partita che rimane piacevole. Il Genoa gioca più di rimessa, la Roma cerca di arrivare in porta costruendo e al 12' Zaniolo impegna Radu che vola per deviare sopra la traversa la conclusione del romanista dal limite. Lapadula risponde in ben due occasioni la prima vede Mirante pronto nella seconda spara alto. Ranieri decide così di cambiare inserendo prima Schick e quindi Kluivert per Pellegrini e Zaniolo mentre Prandelli risponde con Pandev. Dai tifosi romanisti intanto si alzano cori razzisti con Mazzoleni che fa annun- ciare dallo speaker l'eventuale rischio sospensione della gara in caso di ripetizione. Ma è El Shaarawy al 37' a sorprendere la difesa del Genoa grazie a Dzeko che di testa prolunga in area liberando proprio l'ex rossoblù che da buona posizione fredda Radu per il gol del vantaggio. Ma il Genoa non si arrende e si lancia in avanti alla ricerca del pareggio che arriva al 45' con Romero che di testa su angolo di Veloso supera le torri difensive giallorosse e batte Mirante. All'ultimo minuto di recupero Sanabria in contropiede viene travolto da Mirante in uscita, Mazzoleni indica il dischetto. Dagli undici metri va lo stesso Sanabria che si fa però respingere il rigore.

ITALIAN LANGUAGE DAILY NEWSPAPER

PUBLISHED BY GRUPPO EDITORIALE OGGI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Tutti i diritti riservati @ GRUPPO EDITORIALE OGGI e A SOAKING MEDIA