Sarri vede doppio


IL NAPOLI VUOL VINCERE LE 2 GARE PRIMA DELLA SOSTA. PRIMA TAPPA: GIOVEDÌ IL TORO


NAPOLI. Due vittorie per ricominciare a sognare. É l’obiettivo del Napoli di Maurizio Sarri che prepara lo sprint di Natale, fondamentale per risalire la classifica e riportarsi a ridosso di Juventus e Roma. Prima tappa domenica al San Paolo, dove sono attesi circa 30.000 spettatori per celebrare il passaggio del turno in Champions League e spingere l’undici azzurro nel difficile match contro il Torino. Una gara fondamentale per il Napoli che guarda in alto e cerca di approfittare dello scontro diretto tra Juventus e Roma. Nella doppia sfida che chiude l’anno, il Napoli ha anche uno stimolo in più: gli azzurri sono infatti a caccia del loro record di punti in un anno solare, stabilito nel 2013 con 78 punti, cifra già raggiunta quest’anno. Il Napoli di Sarri è pronto quindi a entrare nella storia già domenica. Sarri arriva però al match con il problema Koulibaly: ritrovato Albiol, il reparto difensivo azzurro si era riscoperto blindato: nelle ultime tre partite contro Inter e Cagliari in campionato e contro il Benfica il Napoli ha re- alizzato dieci gol, subendone uno solo, a Lisbona. Ora, però, si è fermato il difensore senegalese che ne avrà per almeno due settimane. Già contro il Torino torna quindi l’ora delle scelte, con il pendolo di Sarri che al momento sembra propendere per Vlad Chiriches, con Nikola Maksimovic che potrebbe ancora una volta essere destinato alla panchina, perdendosi la sfida contro i suoi ex compagni granata, con cui l’addio è stato piuttosto burrascoso, ma redditizio per il presidente Cairo, visti i 25 milioni versatigli da De Laurentiis. Situazione fluida, comunque, con il difensore serbo che si giocherà le sue chances fino in fondo, ma con la consapevolezza che Sarri ritiene che Chiri- ches abbia assorbito meglio i meccanismi difensivi, sebbenesia il sostituto naturale di Albiol e non di Koulibaly. Anche in attacco ci sono ballottaggi con Gabbiadini che sgomita per avere un posto da titolare, spedendo Mertens a sinistra. Ultime vetrine per il bergamasco che a gennaio lascerà il club azzurro, visto che è ormai quasi scontato l’arrivo all’ombra del Vesuvio di Leonardo Pavoletti. Su Gabbiadini ci sono diversi club all’estero, tra cui il Valencia di Prandelli, ma anche il Borussia Dortmund, anche se il “Gabbia” vorrebbe potersi giocare delle chance da titolare dopo tanta panchina al Napoli


ITALIAN LANGUAGE DAILY NEWSPAPER

PUBLISHED BY GRUPPO EDITORIALE OGGI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Tutti i diritti riservati @ GRUPPO EDITORIALE OGGI e A SOAKING MEDIA