Scaltro Napoli



PASSA IL NAPOLI. Basta un gol di Callejon alla squadra di

Sarri per raggiungere la semifinale di Cop- pa Italia. La Fiorentina è forse troppo re- missiva ed intimorita e fa troppo poco per meritarsi un risultato positivo. Con un pò di coraggio da parte dei viola le cose si sarebbero forse potute mettere in maniera diversa.

Adesso gli azzurri attendono la partita di stasera per conoscere chi tra Juventus e Milan sarà l’avversaria della semifinale.

Il Napoli nel primo tempo esercita un predominio costante nel gioco e crea an- che diverse buone occasioni per andare in gol. La Fiorentina è guardinga e non ostacola il continuo giro di palla degli av- versari a centrocampo. I viola riescono però a pungere in un paio di circostanze, intorno alla metà della prima frazione di gioco, e ci vuole un super Reina per re- spingere una conclusione in diagonale di Chiesa e poco dopo un colpo di testa rav- vicinato di Astori.

Nel Napoli chi porta continuamente lo scompiglio nella difesa della Fiorentina è Insigne, contrastato in maniera inadegua-

ta da Sanchez. L’esterno del Napoli confeziona continui suggerimenti per i compagni dell’attacco (Pavoletti in una circostanza spreca un’occasione molto fa- vorevole) e si rende lui stesso pericoloso con una punizione da posizione defilata che Tatarusanu, un pò sorpreso, riesce con difficoltà a deviare sull’incrocio dei pali.

Nella ripresa la Fiorentina comincia a giocare in maniera più spregiudicata e dopo qualche minuto Sarri (che è in tribu- na per scontare la seconda giornata di squalifica, eredità del litigio dello scorso anno con Mancini) si gioca la carta Mer- tens. Chi decide l’esito della partita è però l’accoppiata Hamsik- Callejon. Lo slovac- co, un pò in ombra durante la gara, si libe- ra sulla sinistra e piazza al centro un pallo- ne che Callejon, anticipando Tomovic, devia in fondo alla rete. A quel punto man- cano solo 20 minuti alla fine, e la Fiorenti- na si riversa in attacco nel tentativo di recuperare il punteggio.

Sousa inserisce anche Babacar, ma i viola non riescono a creare occasioni da gol. È anzi il Napoli che nel finale sfiora il raddoppio, con Insigne e Mertens. Ma quel che conta è solo la vittoria e la con- quista del diritto a disputare la semifinale.


ITALIAN LANGUAGE DAILY NEWSPAPER

PUBLISHED BY GRUPPO EDITORIALE OGGI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Tutti i diritti riservati @ GRUPPO EDITORIALE OGGI e A SOAKING MEDIA