• Redazione

Schick, salta l'affare di cuore



Mercato/Aritmia cardiaca: la Juve rinuncia al giovane attaccante ceco della Sampdoria

TORINO. La Juventus ha rinnciato a Patrik Schick. Questo il responso che emergerebbe dopo l’incontro con la Sampdoria e il supplemento di visite mediche a cui è stato sottoposto l’attaccante ceco. Sono arrivate ieri sera la conferme ufficiali perché il club di Torino non si sente sicuro dopo i problemi cardiaci riscontrati al giocatore. “E’ una farsa. Non è sano, è sanissimo, quello che gli hanno trovato equivale a un raffreddore, se la Juventus vuole tirarsi indietro lo vendiamo a quattro club che sono pronti a comprarlo: aveva commentato il presidente della Samp Massimo Ferrero. Il club blucerchiato potrebbe rivenderlo a un prezzo superiore ai 30 milioni pattuiti con i bianconeri, visto che il 30 giugno scorso è scaduto il termine per esercitare la clausola rescissoria (che in realtà era di 25). In giornata si regsitrava la rivelazione di Jakub Jankto, compagno di squadra di Patrik Schick in nazionale. “Non so se posso raccontare quello che ci diciamo – ha dichiarato il centrocampista dell’Udinese nel corso di un’intervista alla tv ufficiale del club -. Dopo la gara contro l’Italia (Europei U21, ndr) è andato subito a fare le visite mediche con la Juve. Sapevo che aveva qualche piccolo problema al cuore, ma non dovrebbe essere nulla di grave”. “Le società U.C. Sampdoria e Juventus F.C. comunicano che è stato deciso, di comune accordo, di non perfezionare il trasferimento del calciatore Patrik Schick.” La nota ufficiale, pubblicata in contemporanea da entrambi i club, è giunta dopo le 8 di sera, e cancella una trattati- va in cui i contratti erano già stati firmati, per portare in bianconero il centravanti ceco, in cambio di 30,5 milioni di euro. Si tratta di un’altra brutta notizia per i bianconeri, dopo la clamorosa cessione di Bonucci al Milan, mal digerita dai tifosi. A dare lo stop alla trattiva, i problemi cardiaci del giocatore, rivelati dalle visite mediche, svolte per la prima volta durante l’Europeo Under 21, e ripetute il 13 luglio. Ora il 21enne Schick torna sul mercato: prima che i bianconeri chiudessero la trattativa c’era la fila - Milan, Inter, Roma, più la Premier League - ora il giocatore dovrebbe rimane in maglia doriana fino a gennaio, per risolvere i suoi problemi, tornare in campo e rilanciare le sue quotazioni con qualche gol. LE PRIME PAROLE DI BENTANCUR - “Il mio primo obiettivo è restare il più a lungo possibile in questo bellissimo gruppo e guadagnare la fiducia del tecnico”. Parole di Rodrigo Bentancur, giovane centrocampista uruguaiano che la Juventus, dopo averlo prelevato in primavera dagli argentini del Boca Juniors, ha presentato ieri ai microfoni di Jtv, il canale ufficiale del club. “Ho avuto l’opportunità di giocare fin da giovane nel Boca - osserva il centrocampista -, qui alla Juve ho la possibilità di mettere a disposizione la mia esperienza. E poi sono abituato alla critiche, nel calcio argentino sono molto esigenti”. Nonostante la giovane età (classe 1997), l’uruguaiano può vantare una notevole maturità tattica: “Mi adatto a tutte le posizioni, ma se devo scegliere preferisco giocare davanti alla difesa. Sono a disposizione, giocherò dove vorrà Allegri”.


ITALIAN LANGUAGE DAILY NEWSPAPER

PUBLISHED BY GRUPPO EDITORIALE OGGI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Tutti i diritti riservati @ GRUPPO EDITORIALE OGGI e A SOAKING MEDIA