Sorpasso errato, morti 4 giovani



MANTOVA. Una strage causata da un errore umano. E’ quella a cui si sono trovati di fronte i soccorritori, nel pieno della scorsa notte, quando hanno raggiunto il tratto di ex strada statale Sabbionetana, tra Campitello e Gazzuolo nel Mantovano, dove uno scontro frontale tra due auto aveva appena causato quattro morti, tre indiani e uno italiano, e provocato il ferimento grave di un quinta persona.

Altre due persone, un uomo e una donna, sono morte più o meno nelle stesse ore sull’Autosole nel Bolognese: la loro moto si è scontrata con un mezzo pesante. Viaggiava in moto anche la coppia morta a Isola vicentina. Due vittime della strada anche alla periferia di Roma, in zona Morena, dove un anziano di 87 anni e la sua badante sono stati investiti e uccisi. L’ultimo bilancio delle ultime ore sulle strade italiane sale così a 10 morti.

Nel Mantovano, una vettura con a bordo quattro indiani si è scontrata frontalmente con un’altra macchina proveniente dalla direzione opposta, durante un tentativo di sorpasso di un furgone con rimorchio. Le tre vittime indiane, tra i 25 e i 35 anni, tutte residenti in provincia di Parma, sono Singh Gurserwak, 35 anni di Sissa, Singh Herginat, che sarebbe stato al volante dell’auto e Singh Neta. L’ altro giovane indiano che viaggiava con loro, Narinder Pal, è ricoverato in rianimazione all’ospe- dale Carlo Poma. Dopo un delicato inter- vento chirurgico è in prognosi riservata. La quarta vittima di questo incidente è Luca Bianchi, 31 anni di Campitello, autotrasportatore, che viaggiava sull’altra auto, mentre gli occupanti di un furgone coinvolto nell’incidente, un uomo di 58 anni e un bambino di 9, sono rimasti illesi. I quattro asiatici, a bordo di una Nissan Primera, provenivano da Mantova dove avevano partecipato ad una festa tra connazionali al Palabam. Era da poco trascorsa la 1.30: in un tratto rettilineo che si conclude con una leggera semicurva che piega a sinistra, la macchina si è trovata di fronte un furgone con rimorchio che ha tentato di sorpassare. A metà della manovra, però, il conducente si è ac- corto che dall’altra parte stava provenen- do un’altra vettura. Ha cercato, quindi, di rientrare, ma ha urtato il furgone che è finito fuori strada. L’auto ha sbandato e ha invaso l’opposta corsia di marcia scontrandosi con l’Audi 3 di Luca Bianchi che viaggiava da solo e stava tornando a casa, a Campitello, dopo aver trascorso la serata alla festa dell’Avis di Commessaggio, Comune a pochi chilometri dal luogo dell’incidente, solo omonimo di Commessaggio Inferiore, frazione del Comune di Sabbioneta dove il giovane era nato. Lo scontro è stato violentissimo. Tre delle quattro persone sulla Primera e il conducente dell’Audi 3 sono morti all’istante. Luca Bianchi lascia la gio- vane compagna, con la quale da poco si era trasferito a Campitello.

Sempre la scorsa notte due persone sono morte in un altro incidente stradale, poco prima delle 2, sull’Autosole tra l’allacciamento con l’A14 e Modena sud, in direzione di Milano, all’altezza del km 187 nel territorio di Crespellano (Bologna).

Le vittime - ha riferito la centrale operativa del 118 -sono un uomo di 30 anni e una donna di 23. I due giovani viaggiavano su una moto che si è scontrata con un mezzo pesante, per cause al vaglio della polizia stradale. Erano in moto anche l’uomo di 34 anni e la ragazza di 25 morti morti a Isola Vicentina (Vicenza). Viaggiavano in direzione di Schio, quando l’uomo alla guida ha perso il controllo del mezzo, scivolato sul- l’asfalto e andato a sbattere contro un’auto che viaggiava nel senso opposto. A Roma, su via Anagnina, in zona Morena un anziano di 87 anni e la sua badante sono stati travolti da un’auto. Il conducente si è fermato a prestare soccorso, ma per i due non c’è stato nulla da fare: l’uomo è morto sul colpo, la donna poco dopo in ospedale. Due persone, a bordo di una moto, sono morte in incidente stradale avvenuto a Isola Vicentina (Vicenza).


ITALIAN LANGUAGE DAILY NEWSPAPER

PUBLISHED BY GRUPPO EDITORIALE OGGI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Tutti i diritti riservati @ GRUPPO EDITORIALE OGGI e A SOAKING MEDIA