• Redazione

Steve è “the Whip” del Gop


CONGRESSO/IL PROFILO DI SCALISE, DEPUTATO DI ORIGINI SICILIANE TRUMPIANO DI FERRO


NEW YORK. Steve Scalise, il deputato ferito ieri ad Alexandria, è il "Whip" della maggioranza repubblicana alla Camera dei Rappresentanti. Il suo ruolo, importantissimo come sanno gli appassionati di House of Cards, che lo hanno imparato a conoscere con il Frank Underwood degli esordi, interpretato da Kevin Spacey, è quello di garantire il passaggio delle leggi assicurandosi che tutti votino secondo le indicazioni del partito. Il termine "Whip", letteralmente frusta, è mutuato dal Chief Whip del gergo politico britannico: si tratta di una sorta di capogruppo, coordinatore, che deve cercare di assicurare che i membri del suo partito siano presenti alle votazioni in aula e, possibilmente, rispettino le indicazioni. Nel sistema americano, in realtà, il "Whip" ha poteri più limitati perchè la disciplina di partito è spesso disattesa per tener conto dell'humus politico dello Stato di provenienza (si dice spesso che i democratici del Sud siano a volte più conservatori dei repubblicani). Nel caso di Scalise, un trumpiano di ferro, c'è anche da governare una maggioranza repubblicana spesso riottosa nei confronti del "suo" presidente.Nato 51 anni fa a New Orleans, sposato e padre di due figli. Scalise è un ingegnere italo-americano figlio di un agente immobiliare, Alfred Joseph Scalise e di Carol Anna Schilleci.Dopo una carriera di deputato e senatore nel parlamento locale della Louisiana, è diventato deputato di questo stato nel 2008. Dal 2014 ricopre l'incarico di whip della maggioranza, terza carica del partito repubblicano alla Camera. Sul suo sito, Scalise si descrive come "forte leader conservatore", favorevole alla riduzione delle tasse, sostenitore di una difesa nazionale forte e dei "valori conservatori". Sostenitore del presidente Donald Trump, ha lodato sia il 'muslim ban' che la decisione di abbandonare l accordo di Parigi sul clima. Nel 2014 sorse una polemica, quando si scoprì che nel 2002 Scalise aveva tenuto un discorso davanti all'European-American Unity and Rights Organization (EURO), un gruppo fondato dal suprematista bianco David Duke, esponente del Ku Klux Klan. Scalise si difese dicendo che allora non era a conoscenza della "natura razzista del gruppo".


ITALIAN LANGUAGE DAILY NEWSPAPER

PUBLISHED BY GRUPPO EDITORIALE OGGI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Tutti i diritti riservati @ GRUPPO EDITORIALE OGGI e A SOAKING MEDIA