Trapattoni, Juve "ha mentalità" per superare Porto



Contro il Porto, la Juventus può farcela, "per una questione di mentalità". Parola di Giovanni Trapattoni che a Sportmediaset dà il suo pronostico sulla sfida di Champions fra la squadra portoghese e la formazione di Massimiliano Allegri. "In genere - spiega l'ex ct azzurro - le squadre portoghesi e spagnole hanno un concetto tecnico, più che tattico, che le rende abbastanza vulnerabili. La nostra mentalità può far sì che la Juve possa superare questa sfida". L'ex allenatore bianconero ha poi detto la sua sulle diatribe di spogliatoio in casa juventina fra il tecnico e qualche giocatore, minimizzandone la portata. Il Trap cita una sua conferenza stampa memorabile di quando allenava il Bayern in Germania: "Successe anche a me, la mia frase su Strunz (giocatore con cui era in polemica, ndr) è abbastanza famosa… a ogni modo mi sembrano polemiche superficiali messe in piedi da chi non conosce le situazioni di spogliatoio". Trapattoni, 78 anni a marzo, oggi è senza una squadra, ma non disdegna l'idea di tornare ad allenare: "Una nuova panchina penso sia difficile, vediamo se ci sarà qualcuno che riporrà ancora un po' di fiducia nel sottoscritto".


ITALIAN LANGUAGE DAILY NEWSPAPER

PUBLISHED BY GRUPPO EDITORIALE OGGI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Tutti i diritti riservati @ GRUPPO EDITORIALE OGGI e A SOAKING MEDIA