Trappole e batticuore

SERIE A/Dopo la sosta il campionato riparte con una serie di cinque turni “da leccarsi i baffi”




ROMA. L'Italia che fa incetta di record è uno stimolo in più per la Serie A, che torna in campo per cinque turni prenatalizi e apre la strada alle ultime due giornate di Champions, con un programma da leccarsi i baffi. Le duellanti scudetto Juve e Inter avranno due trasferte scomode con Atalanta e Torino mentre il classico Milan-Napoli è una specie di ultima spiaggia per le diverse ambizioni delle due avversarie. Turno favorevole per la Roma (riceve il Brescia), un po' meno per la Lazio (fuori col Sassuolo) mentre il Cagliari ha l'oc- casione di blindare il terzo posto a Lecce. In chiave salvezza posticipo di lunedì vibrante tra Spal e Genoa mentre la Samp ospita l'Udinese e ha l'occasione di uscire per la prima volta dalla zona minata. Chiudono il turno l'equilibrato derby Bologna-Parma mentre non è agevole la trasferta della Fiorentina col rodato Verona. A tenere banco è soprattutto Atalanta-Juve coi campioni che hanno metabolizzato l'ira funesta di Ronaldo per la sostituzione (ma CR7 riposerà, ha fatto sapere Sarri, in modo da recuperarlo al meglio per la Champions), si godono un Ramsey in grande spolvero, recuperano Pjanic ma temono la carica dei bergamaschi. Molto dipenderà dalle energie ricaricate dai padroni di casa che poi si giocheranno le residue possibilità di qualificarsi in Europa League almeno come terze. Molto importante sarà il recupero di Zapata, mentre Gasp non sa ancora se potà contare su Muriel oltre che sugli squalificati Ilicic e Malinowski. Più strisciante l'insidia per l'Inter di Conte: il tecnico nerazzurro sta assorbendo lo choc per le minacce ricevute e guarda avanti: "Non diamo spazio alle situazioni negative", ha detto ieri in conferenza stampa, proiettandosi sulla sfida di oggi con il Torino. "Siamo in emergenza - ha detto Conte riferendosi alla lunga lista di infortunati - ma questo deve essere uno stimolo per dare il massimo". Il Toro ha giocato un torneo alterno ma è tornato competitivo, ha un Belotti da 14 gol in 21 gare, e medita il colpaccio per rilanciare le sue mire europee. I nerazzurri, che salutano con simpatia il ritorno di Mourinho, sanno di poter contare su una difesa blindata da Skriniar (mai sostituito) e dalla spumeggiante coppia d'attacco Lukaku-Lautaro. Dal mercato può arri vare Giroud. In attesa delle multe rischia molto il Napoli di Ancelotti (reduce dal duro faccia a faccia con Rizzoli) in serie negativa, che non può permettersi un flop anche a San Siro. Il tecnico, senza Goulham e Milik, punta su Mertens punta centrale. In attesa del possibile colpo Ibra il Milan di Pioli deve fare punti, non solo belle figure. Nainggolan e Joao Pedro danno la carica al Cagliari che a Lecce può continuare la splendida striscia positiva. Una nuova vittoria (i pugliesi in casa stentano) aprirebbe prospettive scintillanti. La Roma recupera infortunati e Fonseca cerca di non farsi distrarre dalle trattative di inserimento in società del miliardario texano Friedkin. Con Pellegrini, Mkhitarian, Under in organico la Roma può dimenticare la stanchezza e il ko di Parma. Il Brescia, cui non ha giovato il cambio Corini-Grosso, ha un disperato bisogno di punti ed è stata investita da un nuovo caso Balotelli. Più complicato il compito della Lazio perchè il Sassuolo, in assenza di Berardi, ha trovato anche i gol di Caputo. Ma la Lazio ha maturità, continuità e un Immobile incontenibile. Dopo due vittorie il Verona ha messo in ambasce anche l'Inter: la squadra di Juric vuole ribadire le proprie qualità anche di fronte alla Fiorentina di Ribery e Chiesa, avversario ostico e con molti giovani talenti. La sfida promette spettacolo e sarà accesa come il derby Bologna-Parma con i padroni di casa che hanno accolto con trepidazione la notizia che Mihajlovic è stato sottoposto a trapianto di midollo. In campo la squadra cercherà di approfittare di un Parma senza Gervinho, Inglese, Kasramoh e Cornelius. Ranieri spera che la Samp conquisti tre punti con l'Udinese per uscire dalle ultime posizioni, mentre molto delicato è il confronto di lunedì tra Spal e Genoa: chi perde fa un pericoloso passo indietro nella lotta per la salvezza

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ITALIAN LANGUAGE DAILY NEWSPAPER

PUBLISHED BY GRUPPO EDITORIALE OGGI

Tutti i diritti riservati @ GRUPPO EDITORIALE OGGI e A SOAKING MEDIA