Troppo poco : Dessena lancia il Cagliari


I ROSANERO TENGONO SOLO NEI PRIMI 45 MINUTI, IL CAPITANO ROSSOBLÙ FA IL RESTO


IL CAGLIARI ritrova la vittoria, con un 2-1 che lo risolleva dopo due pesanti sconfitte consecutive, nella sfida salvezza col Palermo. Mentre i siciliani precipitano sempre più giù: al Sant’Elia trovano il quarto ko di fila con De Zerbi sempre più a rischio. Eroe della giornata Daniele Dessena, alla sua prima gara da titolare dopo il brutto infortunio dell’anno scorso a Brescia, infila il gol che scuote una partita bruttina, più che altro da zero a zero. Poi si prende anche il lusso di raddoppiare. Al Palermo non rimane che pensare alle poche cose buone fatte al Sant’Elia: un dignitoso primo tempo e il gol di Nestorovski che ha riaperto la partita. Per il resto la salvezza è tutta da costruire. Eppure De Zerbi le prova tutte. Cambia parecchio rispetto alla sconfitta interna con l’Udinese: col Cagliari, Goldaniga, Pezzella, Gazzi e Diaman- ti partono dalla panchina. E si rivedono Andelkovic, Chochev, Jajalo e Quaison. Tra i rossoblu c’è Dessena dal primo minuto e subito con la fascia di capitano. E in formazione rispuntano i mancini Borriello e Di Gennaro. Primi minuti di studio, poi due chance per parte. Pericoloso il Palermo con un colpo di testa (quasi) a botta sicura di Chochev al 12'. La risposta del Cagliari? Un tiro di Padoin al 15' e una occasione per Sau al 21'. In mezzo i rosanero con un tiro da lontanissimo di Embalo che per poco non sorprende Storari. Il primo tempo si chiude sullo 0-0, figlio della prudenza o della paura visto che ci sono in campo due difese che di solito ballano: dieci gol subiti dal Cagliari nelle ultime tre gare, undici dal Palermo. Nella ripresa il Cagliari tira fuori i muscoli del capitano. Quando all’8' gli arriva un bel pallone di Di Gennaro morbido morbido sul destro, lui la spara al volo. E segna. Nella ripresa ancora lui mette al sicuro il risultato: bella manovra rossoblù partita da Tachtsidis con assist finale di Sau. Dessena è lì, nel posto giusto al momento giusto. La partita non si chiude perché il Palermo, complice la difesa rosso- blù, segna con Nestorovski la rete del 2-1. Ma poi non succede più nulla. Palermo sempre penultimo, Cagliari a 16 punti, con un bel più nove sulla terzultima.


ITALIAN LANGUAGE DAILY NEWSPAPER

PUBLISHED BY GRUPPO EDITORIALE OGGI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Tutti i diritti riservati @ GRUPPO EDITORIALE OGGI e A SOAKING MEDIA