Tutti per uno all’Inter

Il big-match/Natale in ritiro per i nerazzurri: oggi arriva il Napoli (che può schierare Milik)



MILANO. Contro il Napo- li, di fronte a una grande cornice di pubblico (già ol- tre 60.000 i tagliandi ven- duti), l’Inter non può sba- gliare e spera di ripartire anche grazie ai gol di Mau- ro Icardi, descritto non feli- cissimo dopo il pari beffar- do del Bentegodi contro il Chievo.

Il capitano nerazzurro è passato dalla mixed zone senza firmare autografi, de- luso per l’1-1 finale e forse perché il nuovo modo di giocare lo porta molto lon- tano dalla porta dove lui è più letale. In compenso a Verona si è rivisto il vero Perisic, il calciatore che al- l’Inter mancava di più.

Nonostante il Natale la squadra si è rimasta in riti- ro ad Appiano.

Oltre alle questioni ex- tra campo da risolvere, la sospensione dalle attività sportive di Radja Nainggo- lan comporta ovviamente dei problemi anche a livel- lo tattico per Luciano Spal- letti, che dovrà modificare il suo 11 titolare. Nessuno stravolgimento tattico per sopperire all’assenza del Ninja, per la quale però an- drà trovato un sostituto adeguato.

Il più probabile sembra essere Borja Valero, in van- taggio su Joao Mario aven- do giocato meno minuti a Verona. In difesa rientrerà Asamoah, squalificato contro il Chievo, ma non Miranda, ancora alle prese con il problema muscolare accusato prima del match di sabato. Il modulo, con tutta probabilità, sarà un 4- 3-3 con il rientro anche di Vecino a centrocampo. QUI NAPOLI - Il boxing day riserva al Napoli un al- tro esame di maturità. Gli azzurri secondi in classifi- ca a più otto sulla forma- zione di Spalletti in caso di vittoria potrebbero traccia- re un vero e proprio solco

sul terzo posto. L’ultima trasferta dell’anno, sulla carta una delle più im- pegnative del campionato.

Il Napoli vince da quat- tro partite consecutive e nelle ultime cinque gare ha incassato una sola rete: il morale del gruppo si è su- bito rialzato dopo il ko di Liverpool in Champions League. La squadra di An- celotti resta a meno otto dalla Juve, impegnata oggi

a Bergamo contro l’Atalan- ta, ed è l’unica che è riusci- ta finora a tenere ancora accesa la lotta scudetto. L’Inter invece ha perso col- pi nelle ultime giornate e nell’ultimo match di cam- pionato è stato raggiunta dal Chievo in pieno recu- pero con la rete di Pellis- sier.

Di certo quello di An- celotti è un altro Napoli, perché se Sarri non effet-

tuava turnover, il tecnico di Reggiolo segue esattamen- te la direzione opposta. Lo racconta il film di una sta- gione in cui la rotazione è sistematica ed indispensa- bile per evitare di ritrovarsi con la testa annebbiate e le gambe avvolte nel pallore d’una «crisetta» atletica che il tour de force rischie- rebbe di favorire. Forse è il caso di affidarsi di nuovo e ancora a Milik, che ha riposato sabato con la Spal. Per affiancarlo, Insigne stareb- be un filino davanti a Mer- tens, ma la scelta verrà sus- surrata dalle percezioni di queste due sedute che tra oggi e domani serviranno a uscire per un po’ dal cli- ma festaiolo del Natale.

Poi c’è un’idea, ed è stata spesso vincente, al- meno in Champions, di modificare l’asse difensivo: linea a quattro, certo, però con Maksimovic a destra e Mari Rui a sinistra, in ma- niera da ritrovarsi poi a tre, e dunque con le marcature preventive in atto, nel mo- mento dell’uscita.

L’ipotesi è percorribile, forse persino indispensabi- le, visto che Ghoulam ha sempre e comunque tredici mesi di inattività e non può reggere il ritmo delle tre partite consecutive in no- vantasei ore (circa).

Sarà una partita diver- sa, anche tatticamente e poi fisicamente: ci sarà mol- to da correre, per fronteg- giare le difficoltà dell’Inter, che di guai ne ha metabo- lizzati nell’ultimo week end e che però ha così tanta qualità da spingere a modi- fiche anche a centrocampo, che ridiventa la terra di Al- lan ma pure quella di Fa- bian Ruiz sulla sinistra: per completare, Callejon a de- stra, con Verdi che però è lì pronto per riprendersi un pizzico di vetrina, e Hamsik in regia, per scovare le luci di San Siro.



ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

ITALIAN LANGUAGE DAILY NEWSPAPER

PUBLISHED BY GRUPPO EDITORIALE OGGI

Tutti i diritti riservati @ GRUPPO EDITORIALE OGGI e A SOAKING MEDIA