Un’altra pole per Hamilton



F1/IN TEXAS VETTEL (2°) LIMA IL VANTAGGIO MERCEDES, MA NON ABBASTANZA

AUSTIN. Sul circuito texano di Austin, Lewis Hamilton conferma di non aver rivali e conquista la pole position, primo passo verso la conquista del Mondiale che questo Gp può regalargli (se vincerà e Vettel non andrà oltre il sesto posto). Per lui si tratta dell'undicesima pole stagionale, la 72ma in carriera. Il britabnnico, dopo aver dominato tre sessioni di prove libere, si è ripetuto nelle qualifiche a suon di giro record: 1:33.108. Sebastian Vettel però non si arrende e con la sua Ferrari si piazza a soli a 239 millesimi dalla vetta. Terza l'altra Mercedes con Valtteri Bottas, a quasi mezzo secondo (+0.460). Quarta la Red Bull di Daniel Ricciardo, con lo stesso tempo di Kimi Raikkonen, che è quinto. Sesto Max Verstappen, ma l'olandese partirà in fondo allo schieramento per aver sostituito alcune componenti della power unit. Settima la Force India di Esteban Ocon. Nella top ten anche Carlo Sainz, ottavo sulla Renault, Fernando Alonso, nono con la McLaren, e Sergio Perez, decimo con l'altra Force India. In classifica piloti Hamilton guida con 59 punti di vantaggio su Sebastian Vettel: per la matematica basterà guadagnare, nel Gran Premio di domani, 16 punti sul tedesco della Ferrari. La Rossa, dopo i problemi in cui è incappato Vettel nella seconda sessione del venerdì, ha sostituito il telaio alla mono- posto del tedesco. Risultato: nelle prove libere 3 Seb è rimasto in scia ad Hamilton, staccato di soli 92 millesimi. ''Sono stato contento alla fine ma ci è mancato il ritmo, è stato complicato per il vento'', dice Seb parlando della sua prima fila nel Gp degli Usa. ''Il passo gara è buono - aggiunge il pilota tedesco della Ferrari - ho azzeccato l'ultimo giro. Il Mondiale? Non dobbiamo vincere solo qui ma tutte le altre gare, vediamo una gara alla volta. E' un bellissimo posto questo con bellissima gente e domani sarà una bella giornata''. ''Devo fare del mio meglio - afferma dal canto suo Hamilton - e fare più punti possibile, Sebastian è li e vediamo. Dobbiamo lottare ancora''.


ITALIAN LANGUAGE DAILY NEWSPAPER

PUBLISHED BY GRUPPO EDITORIALE OGGI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Tutti i diritti riservati @ GRUPPO EDITORIALE OGGI e A SOAKING MEDIA