Una partita da vincere



SERIE A/OGGI MILAN-ROMA, PRESSIONE SUGLI ALLENATORI

MILANO.Gennaro Gattuso è elettrico.La sconfitta di Napoli ‘’brucia’’ancora, l’anticipo con la Roma è ‘’importante’’ per conquistare i primi punti in campionato, mentre oggi il suo Milan scoprirà quale avversarie dovrà affrontare nella fase ai gironi dell’Europa League, restituita dal Tas, di cui si aspettano ancora le motivazioni ufficiali per poi avviare una nuova richiesta di Voluntary Agreement con la Uefa. Gattuso difende a spada tratta i giocatori (‘’non sputo m... su di loro, guai a chi li tocca’’) ma chiede il salto di qualità, soprattutto a livello emotivo, per raggiungere la Champions: ‘’A livello tecnico siamo da primi quattro posti ma a livello caratteriale dobbiamo diventare ancora squadra. Manca ancora questo’’. Per combattere ‘’l’effetto panico’’, Gattuso chiede ‘’tempo’’, ‘’mentalità’’e un po’di astuzia: ‘’Anche da calciatore ho visto tante partite in mano e poi buttate via. C’è solo una soluzione per sistemare questa cosa: quando si è in difficoltà per qualche minuto si deve fare passare la buriana, in dieci dietro la palla, aspettando che finisca in tribuna. Ma è un problema risolvibile come ne abbiamo risolti alti’’. Gattuso con la Roma di Dzeko (‘’è pericoloso, i giallorossi hanno molti centimetri’’) si aspetta di vedere la prima ora di Napoli, periodo in cui il Milan è stato ‘’padrone del campo’’, e conta di ‘’evitare errori e pasticci’’. ‘’Dobbiamo migliorare - il diktat di Gattuso - nel rimanere in partita fino in fondo, bisogna crescere nell’interpretazione della gara. È bastato un errore a Napoli e siamo usciti dal campo e non possiamo permettercelo. Abbiamo pasticciato, può capitare l’errore ma poi abbiamo continuato a pensare a quello che avevamo combinato e questo non va bene’’. Critiche che Gattuso vuole utilizzare come stimolo e non per bacchettare i giocatori, protetti dalle critiche. Il tecnico infatti si addossa molte delle responsabilità per la rimonta subita a Napoli: ‘’Voi continuate a massacrare Biglia, ma luitatticamente è un giocatore fondamentale. Il nostro non è un problema di palleggio. E anche per quanto riguarda Bakayoko, non gli ho dato nessuna colpa, sono stato male interpretato. Sono molto contento di tutti i nuovi arrivi. Semmai il vero colpevole sono io. Ho sbagliato a cambiare Biglia troppo in fretta, inserendo Bakayoko che in quel ruolo avevo provato solo una volta. Su quel cambio abbiamo pagato conseguenze pesanti’’. Gattuso difende anche Donnarumma (‘’non esiste nessun caso anche se sul secondo gol avrebbe potuto fare meglio’’) e si augura che l’intesa crescente tra Calhanoglu e Higuain possa portare al primo gol dell’argentino: ‘’Higuain è un giocatore importante, che ci fa salire e giocare bene. Occorre sfruttarlo meglio negli ultimi 10-20 metri, Calhanoglu può innescarlo. Poi se dovete fare i titoli sui giornali ok, ma parliamo di lui solo perché non ha fatto gol’’. Oggi a San Siro sono attesi gli Stati Generali del Milan: in tribuna ci saranno il presidente Scaroni, i vertici di Elliott, Leonardo, Maldini e lo stagista Kakà. Gattuso lo riabbraccia con piacere: ‘’È un uomo importante che ha scritto pagine importanti, fa piacere. Ma noi non abbiamo bisogno delle bandiere per trovare la carica. La carica la dobbiamo trovare tra di noi, durante la settimana e quando scendiamo in campo’’


ITALIAN LANGUAGE DAILY NEWSPAPER

PUBLISHED BY GRUPPO EDITORIALE OGGI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Tutti i diritti riservati @ GRUPPO EDITORIALE OGGI e A SOAKING MEDIA