Vaccini, radiazione se sconsigliati


RISCHIO DI PESANTI SANZIONI PER I MEDICI CHE SI RIFIUTANO DI SOMMINISTRARLI


ROMA. I vaccini sono, nella storia della medicina, gli interventi più effi- caci mai resi disponibili per l'uomo, e i medici che li sconsigliano violano la deontologia, rischiando le sanzioni previste, fino alla radiazione.

Non poteva essere più chiara la po- sizione della Federazione degli Ordini dei Medici (Fnomceo), che in un do- cumento presentato oggi ribadisce anche il sì all'obbligo vaccinale per l'iscrizione al nido e chiede anche alla magistratura di attenersi alla scienza, dopo le sentenze che hanno dato ra- gione ai medici contrari ai vaccini.

Per il ministro della Salute Beatrice Lorenzin ‘’È estremamente importante il documento del Fnomceo sulle vaccinazioni: una voce molto forte dal mondo scientifico riafferma in modo forte la volontà di essere dalla parte dei bambini e genitori per sconfigge- re la piaga della paura medievale della vaccinazione". Lorenzin definisce an- che "preoccupante’‘ il calo delle vac- cinazioni che ‘’mette a rischio la salute dei nostri figli".

La federazione, ha spiegato il pre- sidente Fnomceo Roberta Cherseva- ni, invita gli ordini provinciali, che de- vono iniziare i procedimenti, a vigila- re, e in qualche caso è già avvenuto. In Toscana, ad esempio, si è appena conclusa la fase istruttoria nei con- fronti di un medico, e per l'autunno si aspetta la sentenza di primo grado. "Ci sono già provvedimenti discipli- nari in corso - ha affermato - e questo indica che c'è la consapevolezza che questi colleghi devono essere ascol- tati per capire il perchè di determinati atteggiamenti e per decidere la san- zione a cui verranno eventualmente sottoposti".

A rendere necessaria la presa di posizione, hanno ribadito gli esperti, è il costante calo nelle vaccinazioni che si registra nel paese. "Siamo di fronte a un quadro preoccupante - si legge - in cui la scienza medica e la politica debbono reagire insieme a tutela della collettività. Occorre muo- versi non solo sul piano del richiamo ai risultati veri e concreti della medici- na ma anche rivolgersi all'immagina- rio collettivo per superare l'endemico disinteresse per la scienza che, per inciso, si manifesta anche con il sot- tofinanziamento della ricerca, con la fuga dei cervelli e con il successo di improvvisati guaritori".

Il documento in 15 punti, approvato all'unanimità da tutte le componenti della Federazione, affronta anche il capitolo delle sentenze che hanno dato ragione agli antivaccinisti. la Fnomceo chiede di "favorire il supe- ramento dell'evidente disallineamen- to tra scienza e diritto, auspicando che i magistrati intervengano in mate- ria di salute recependo nelle loro sen- tenze la metodologia dell'evidenza scientifica".

l dito è puntato anche contro i consulenti scelti dai magistrati, sottolinea Chersevani, che talvolta sono dichiaratamente antivaccinisti. Per in- vertire il trend, ha aggiunto ancora la presidente, serve la collaborazione di tutti, in primis delle istituzioni. Bene ad esempio ha fatto l'Emilia Romagna a istituire l'obbligo vaccinale per iscrivere i bambini ai nidi, e anche altri prov- vedimenti come l'impossibilità di fre- quentare la scuola in caso di picchi epidemici sarebbero benvenute. "La Fnomceo - ha spiegato - sostiene tut- te le normative regionali e nazionali tendenti a riaffermare la necessità della vaccinazione, compreso l'obbligo per l'iscrizione a scuola. Bisogna ricordare che ci sono bambini che non pos- sono vaccinarsi e questi possono es- sere protetti solo dall’‘immunità di greggè, che si ottiene con coperture alte. È di pochi mesi fa il caso di una bambina malata di tumore morta per le conseguenze di un morbillo".


ITALIAN LANGUAGE DAILY NEWSPAPER

PUBLISHED BY GRUPPO EDITORIALE OGGI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Tutti i diritti riservati @ GRUPPO EDITORIALE OGGI e A SOAKING MEDIA