Valentino è già in Spagna



MOTOGP/ROSSI OGGI SI SOTTOPONE ALLA VISITA MEDICA PER IL GP DI DOMENICA

MISANO ADRIATICO. Il sogno di tornare a correre già ad Aragon sta per diventare realtà. Valentino Rossi ha superato gli ultimi test medici ed ha deciso di volare in Spagna per scendere in pista a partire dalle libere di domani sul circuito iberico. Prima, però, il Dottore dovrà ricevere il definitivo via libera dai sanitari del MotorLand: la visita, prevista per oggi dopo pranzo, dovrà dare il definitivo ok alla partecipazione del pilota della Yamaha alla prova aragonese. Nel caso di nulla osta a gareggiare, il campione di Tavullia testerà le proprie condizioni in sella alla sua moto nelle Fp1, momento decisivo per capire se potrà arrivare fino in fondo al week-end. In caso contrario per il team nipponico è pronto l’olan- dese Michael Van Der Mark pilota ufficiale Yamaha in superbike.

Se arriverà, come è praticamente certo, l’ultimo via libera dai medici del centro sanitario del circuito di Aragon, l’assenza di Valentino Rossi dalla MotoGP sarà durata poco meno di tre settimane dopo la frattura della tibia e del perone della gamba destra avvenuta nei primi giorni di settembre.

“Ho fatto i test con la R1 a Misano sia ieri sia il giorno prima quando la pioggia mi ha fatto sospendere il lavoro - ha raccontato Rossi - Martedì sono riuscito a fare 20 giri. Le prove sono state positive e devo dire grazie al dottor Lucidi e al suo staff che mi hanno aiutato a trovare le migliori sensazioni per tornare in sella. Alla fine dei test, chiaramente, ero un pò affaticato ma questa mattina (mercoledì, ndr) sono stato dal dottor Pascarella per una visita che ha avuto esito positivo. Alla fine ho deciso di correre ad Aragón e proverò a portare in pista la mia M1. Nel caso anche le visite di giovedì mi diano l’ok, la prima vera risposta sulla mia condizione arriverà dalla FP1. Ci vediamo ad Aragón”.

Un recupero record salutato con entusiasmo dallo storico medico della MotoGp, Claudio Costa: “Valentino non smette mai di stupire e io che ho un’esperienza di mezzo secolo nella storia del Motomondiale, dico che questa è un’impresa favolosa, ancora più favolosa per- ché ha un duplice messaggio che riguarda tutti: il primo è che dalle ossa spezzate si può risorgere per tornare a inseguire un sogno, l’altro è che quando qualcuno viene inchiodato a una croce di sofferenza per questa frat- tura ha la possibilità di risorgere”.

L’infortunio con l’enduro e la successiva operazione hanno fatto saltare al pilota della Yamaha la gara a Misano pregiudicandone le chance di tornare a vincere il Mondiale MotoGp centrando il decimo trionfo. Se riuscirà a gareggiare regolarmente, Valentino Rossi potrà giocarsi le sue ultime carte in chiave iridata visto che Marquez e Dovizioso, a sei gare dal termini della stagione sono lontani 42 punti ed altri passi falsi metterebbero la parola fine su una già difficilissima “remuntada”.


ITALIAN LANGUAGE DAILY NEWSPAPER

PUBLISHED BY GRUPPO EDITORIALE OGGI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Tutti i diritti riservati @ GRUPPO EDITORIALE OGGI e A SOAKING MEDIA